aggiornato il 06/12/2013 alle 10:19 da

Sorpreso e arrestato dai carabinieri con 155 chili di hashish provenienti dalla Spagna

arresto Mola-155kg drogaMOLA – I Carabinieri della dipendente Tenenza di Mola di Bari hanno arrestato in flagranza di reato il molese C.G., di 52 anni, incensurato, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Predetto veniva fermato dai militari operanti in quella via Cesare Battisti alla guida della propria autovettura Citroen Picasso mentre stava scaricando dal bagagliaio della sua autovettura due borsoni in tela.   Insospettiti della dimensione degli stessi, che apparivano da subito pieni e pesanti, e dall’atteggiamento assunto dall’uomo alla vista della pattuglia, i militari operanti decidevano di procedere a perquisizione veicolare rinvenendo 62 chili di “hashish” composti da panetti da 100 grammi cadauno.  La perquisizione veniva estesa necessariamente al deposito della sua ditta individuale, ove venivano rinvenuti ulteriori 93 chili del medesimo stupefacente.
In un altro garage adibito a laboratorio di smistamento e confezionamento dello stupefacente veniva rinvenuto materiale vario per il confezionamento nonché 2 macchinette per il sottovuoto utilizzate per sigillare i vari panetti nelle diverse quantità da distribuire alla rete di vendita (pacchi da 5, da 10 e da 20 panetti da 100 grammi cadauno).
Tra detto materiale rinvenuto spiccano alcuni sacchi di juta identici a uno rinvenuto nel deposito con all’interno custoditi i panetti di hashish, riportanti lo stemma della Spagna e la scritta “MINISTERIO DE AGRICULTURA PESCA Y ALIMENTACION” che lasciano ben intendere la provenienza di tale droga.
L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato tradotto alla casa circondariale di Bari.

© Riproduzione riservata 06 Dicembre 2013