aggiornato il 14/10/2010 alle 8:32 da

Fervono i preparativi per la festa di Santa Cecilia

MOLA – santa-ceciliaFervono i preparativi per i festeggiamenti in onore di Santa Cecilia, patrona della musica e dei musicisti. Anche quest’anno il borgo antico della città si prepara a vivere nella serata del 22 novembre la tradizionale festa, organizzata con impegno dalla Premiata Associazione Musicale “U Tammorr d’ Maul” del Maestro Francesco Furio. Il programma della festa punta anche quest’anno sulla celebrazione eucaristica, presiduta in Chiesa Matrice dal parroco don Mimì Moro, e alla solenne processione dell’immagine sacra. La statua lignea di Santa Cecilia sarà portata in processione tra i vicoli del borgo antico della città, accompagnata dai confratelli di San Rocco e dai fedeli devoti. Intanto, in questi giorni, è iniziata la raccolta dei contributi volontari per la realizzazione della festa. «Grazie alla forza dei giovani musicisti Domenico Anaclerio, Giuseppina Natuzzi, Alfredo Recchia e Capotorto Giuliano, – ha detto Francesco Furio, organizzatore della festa – stiamo organizzando (anche per quest’anno) il nostro tributo di fede in onore di Santa Cecilia. Mi sento in dovere di ringraziare sin da ora – ha proseguito il Maestro – quanti collaboreranno per sostenere la nostra iniziativa che vuol essere un modo per rendere onore alla patrona della musica, nostra protettrice». In occasione della festa, il centro storico sarà vestito a festa con le luminarie artistiche della ditta Maurogiovanni di Bari. Gli addobbi floreali saranno curati dalla “Mia Fioraia” di Mimmo Ventrella. Non mancheranno le mongolfiere devozionali e gli spettacoli pirotecnici.

© Riproduzione riservata 14 Ottobre 2010