aggiornato il 13/09/2010 alle 9:27 da

Traina d’Altura 2010 a Mola

MOLA – Sarà Mola a laureare i Campioni d’Italia di pesca nella specialità traina d’altura. Dal 16 al 19 settembre, infatti, in uno specchio d’acqua a 20 miglia dalla costa molese, 31 equipaggi provenienti da diverse regioni italiane si daranno battaglia per conquistare l’ambito titolo. Una “guerra” che si preannuncia difficile. Saverio Adragna, Sebastiano e Sergio Frisone (padre e figlio) e Giuseppe Palumbo, avranno il compito di difendere il titolo per continuare a lasciare i riflettori accesi ancora per un anno sulla città di Mola di Bari.

31 equipaggi composti da 4 concorrenti, dei quali 3 in gara e uno ispettore di bordo su altra barca, provenienti dalla Liguria, Toscana, Piemonte, Veneto, Marche, Lazio, Sardegna, Campania, Calabria, Puglia e Sicilia avranno la possibilità di usufruire di quanto di meglio il paese disponga; dalle strutture ricettive quali albergo e bad and breakfast, alla buona cucina e all’ospitalità e gli onori dovuti a quanti visitano il paese per la prima volta.

© Riproduzione riservata 13 Settembre 2010