aggiornato il 12/07/2013 alle 16:24 da

L’Atletico Mola ridimensiona i piani

atletico mola-copertinoMOLA – Mancano ormai due settimane all’inizio della preparazione fisica dell’Atletico Mola e, per adesso, non si conoscono notizie ufficiali. Nessuno ha posto la firma sulla “lista di tesseramento” . Si fanno ipotesi, si pianifica, circolano nomi, ma al momento non c’è nulla di certo. L’unico certo del suo posto è mister Caricola, ma, conoscendo il carattere forte e le idee del tecnico di Carbonara, questa situazione di stallo potrebbe allontanarlo da Mola. Per la verità qualche nome comincia a circolare, si parla di tanti giovani, di ragazzi interessanti che non chiedano la luna, ma che si facciano valere in campo. Proviamo a ricapitolare. Per la porta la trattativa con Paolo Petruzzelli è aperta. L’estremo difensore, premiato a Francavilla Fontana come miglior portiere del campionato di Eccellenza dal sito web Puglia Calcio 24 , potrebbe trovare l’accordo con il presidente Divella e il suo staff. In difesa resterà Pagnelli, mentre Rizzi e Fumai molto probabilmente non verranno riconfermati perchè troppo “cari”. Nulla toglie, però, che se questi giocatori abbassassero un po’ le richieste potrebbero restare a Mola. Più facile, invece, confermare Lorusso e Frappampina, che agiscono sugli esterni. Il problema, quindi, sarà trovare la coppia centrale. Uno degli uomini di affidamento in linea con i piani economici di Divella potrebbe essere Ricci, l’anno scorso protagonista con la Sudest della vittoria del campionato di Promozione e con alle spalle ottime stagioni a Capurso e Terlizzi (con Caricola). A centrocampo Schirone e Mastrolonardo potrebbero comporre la coppia centrale, mentre si tenterà il miracolo di far restare a Mola Damian Millan. Difficile che resti Serri, uno dei migliori dell’anno scorso. Probabile, invece, il ritorno di Petaroscia, paventato sin dai primi di giugno. Davanti, si cerca un centravanti da affiancare a Giacco e al giovane D’Ambruoso. Quasi impossibile arrivare a Ladogana e Manzari. Petruzzella piace a Divella ma è di Molfetta ed è avanti con l’età, salgono invece le quotazioni di Piergiuseppe Salvati, l’anno scorso in doppia cifra con la Sudest nel campionato di Promozione. Fatto sta che al momento, a quanto pare, nessun giocatore di quelli che ogni anno si svincolano automaticamente si è ancora vincolato alla società biancazzurra ed è libero di firmare per qualunque squadra da un momento all’altro. 

© Riproduzione riservata 12 Luglio 2013