aggiornato il 11/07/2014 alle 13:28 da

Mercato, il Tar respinge il ricorso degli ambulanti

mercatoMONOPOLI – Gli ambulanti ortofrutticoli restano in via Vittorio Veneto. I giudici della prima sezione del Tar Puglia, riuniti mercoledì in Camera di Consiglio a Bari, hanno rigettato il ricorso presentato da cinque operatori ortofrutticoli in merito al trasferimento del mercato giornaliero di prodotti alimentari da Piazza Manzoni in via Vittorio Veneto. Lo spostamento, avvenuto il 22 aprile su disposizione dell’amministrazione comunale dopo una nota del Sian dell’Asl Bari sulla mancanza dei requisiti igienico-sanitari dell’area di Piazza Manzoni, già dalle prime battute aveva destato i malumori dei commerciati, letteralmente catapultati in una realtà commerciale ben poco strategica, giacché già servita da altri mercati rionali ma soprattutto fuori dalla portata dell’abituale clientela. Gli ambulanti, dopo un primo tentativo di concertazione con l’ente comunale, hanno adito le vie legali e, rappresentati dall’avv. Sabino Strambelli, hanno presentato ricorso al tribunale amministrativo per l’annullamento in autotutela dei provvedimenti comunali “lesivi dei diritti e degli interessi degli operatori commerciali”, in particolare della Deliberazione di Giunta Comunale n.45 del 6 marzo 2014 e della Determinazione Dirigenziale del 8 aprile 2014 sul trasferimento nell’area mercatale di via Vittorio Veneto. Una sospensiva che i giudici non hanno ritenuto di dover accordare, in sostanza per difetto d’interesse, non esprimendosi così nel merito della questione ma rimandando ogni decisione all’autunno prossimo. La cautela dei giudici sarebbe spiegata dalle motivazioni alla base del provvedimento comunale di trasferimento, ovvero la mancanza dei basilari requisiti- igienico sanitari nell’area di Piazza Manzoni. Se gli ambulanti, dunque, sono  costretti a rimanere nella nuova area mercatale attrezzata, il legale degli ortofrutticoli prepara già le prossime mosse legali. Nei quasi tre mesi di stazionamento nella nuova area a nord di Monopoli, infatti, gli incassi sono precipitati vertiginosamente e la stessa sopravvivenza commerciale delle attività è messa in serio pericolo. Alla richiesta di risarcimento per i danni economici subiti si affianca per i commercianti la necessità di concertare comunque una nuova ubicazione per il mercato giornaliero: o la sede collaudata di Piazza Manzoni o comunque un sito più vicino al centro murattiano. L’autunno porterà consiglio.

© Riproduzione riservata 11 Luglio 2014