aggiornato il 30/07/2014 alle 14:50 da

Il flop del bike sharing, nessuno lo vuole in gestione

bike sharingMONOPOLI – Bike sharing: cinque postazioni pronte ma senza gestore del servizio.  
Non è stato ancora sciolto il nodo dell’affidamento del servizio di biciclette a noleggio nonostante l’installazione degli stalli in Piazza Vittorio Emanuele II, via Procaccia, piazza Araldo di Crollalanza (stazione ferroviaria) e località Capitolo. Come si ricorderà, già il 6 giugno scorso, la giunta comunale, prendendo atto che la gara d’appalto era andata vacante e che il servizio non poteva comunque essere svolto direttamente dall’amministrazione comunale, aveva modificato l’indirizzo operativo della precedente delibera di giunta, dando mandato per la predisposizione di una nuova gara d’appalto con un’implementazione e miglioramento del servizio. Il mercato pare non rispondere alla chiamata del Comune di Monopoli, più probabilmente per l’inappetibilità del servizio poco remunerativo, ed infatti la nuova gara d’appalto è andata altre due volte deserta.  
L’ente, allora, sta procedendo secondo Legge ad un affidamento diretto del servizio in via sperimentale nella speranza che almeno per agosto l’utenza possa usufruire del noleggio delle bici: “Stiamo cercando -ha spiegato il dirigente responsabile dott. D’Amico- sul mercato elettronico della Pubblica Amministrazione che è l’unico canale a cui possiamo riferirci dopo la riforma Renzi del 1° luglio, un interlocutore che proceda almeno ad una gestione sperimentale. Spero di risolvere il tutto in questi giorni. Abbiamo cercato di coinvolgere il più possibile le aziende ma non abbiamo trovato nessuno perché il servizio non è economicamente remunerativo. In altre realtà dove funziona il servizio è inserito nell’appalto generale di trasporto locale. Non si può neppure aumentare il fitto delle bici perché dobbiamo garantire un prezzo sociale e poi le postazioni sono poche.  
Ad ogni modo stiamo lavorando sulla questione”.

© Riproduzione riservata 30 Luglio 2014

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento