aggiornato il 21/08/2014 alle 14:03 da

Madia, polemiche dopo la festa. Domani conferenza stampa

DSC 0052MONOPOLI – Festa della Madonna della Madia con polemiche. A voler puntualizzare alcuni aspetti è stato il presidente del consiglio Aldo Zazzera che domattina terrà una conferenza stampa a Palazzo di Città. “L’amministrazione in questa festa è socio di maggioranza, con un contributo di 40mila euro. Un amministratore attento deve vedere  a chi vengono dati i soldi e come vengono spesi. Non dico che qualcuno abbia fatto “la cresta”, ma sarebbe opportuno vedere se sono stati fatti preventivi, come avviene l’affidamento dei servizi…Quest’anno ho notato una disorganizzazione totale, con luminarie da terzo mondo. I sacrifici- dice Zazzera riferendosi allo stanziamento di soldi da parte del Comune verso questa festa- arrivano ad un certo punto e poi finiscono. Si tratta del resto di un contributo cospicuo,che potrebbe essere utilizzato per aiutare le fasce sociali più deboli, chi è in difficoltà. Ma senza fare facili strumentalizzazioni, dico che trattandosi di una grossa somma, andrebbe verificato meglio come viene spesa”. Tra l’altro per Zazzera si tratta di una festa da aggiornare. “Andrebbe rimodernata – spiega- E’ rimasta uguale a 20 anni fa”. Non sono mancati problemi poi anche durante la processione religiosa. Accanto al sindaco, tra le autorità, in prima fila, voleva esserci anche il presidente del consiglio. Dopo alcuni battibecchi Zazzera è arrivato avanti, ma dal comitato fanno sapere che il suo posto sarebbe stato la terza fila. Una collocazione che a Zazzera non è andata giù. “Un’altra cosa frutto della disorganizzazione- ha continuato-. Quando si fanno le processioni, per una questione di rispetto, le istituzioni vanno in prima fila. E chi se non il sindaco e il presidente del consiglio lo sono? Valgono forse di più politici non monopolitani? Gli altri vengono dopo”. Non la vede così Angelo Martellotta, presidente del Comitato Festa Patria che, pur avendo presentato le sue dimissioni tempo fa, è stato invitato dal Vescovo a rimanere in carica un altro anno. “Zazzera ha sbagliato a fare quelle dichiarazioni, non si rende conto delle cose che ha detto. Per quanto riguarda le spese comunque – puntualizza Martellotta- ogni anno presentiamo il resoconto al Comune. In questo modo ha dimostrato di non vedere neanche le carte. Proprio lui – aggiunge – non doveva parlare. Da noi c’è estrema trasparenza. Certamente siamo più trasparenti di lui”. Ma le dichiarazioni che Zazzera doveva evitare per Martellotta non finiscono qui. Anche quelle sulla sua collocazione durante la processione si sono rivelate fuori luogo. “C’è un regolamento in tal senso. Ha preteso di stare avanti, parlando nuovamente a sproposito e dimostrando di non saper stare al suo posto e di non conoscere il suo ruolo. Lui non rappresenta il Comune. E’ il sindaco che rappresenta Monopoli. Lui non rappresenta nessuno”.

© Riproduzione riservata 21 Agosto 2014

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento