aggiornato il 27/01/2015 alle 16:14 da

Presentato il progetto di riqualificazione del lungomare Portavecchia

progetto portavecchiaMONOPOLI – Nella seduta dello scorso 21 gennaio la Giunta Comunale ha approvato il progetto di demolizione del primo e secondo lotto di costruzione della scuola primaria “Giovanni Modugno” e di sistemazione delle aree che saranno liberate per un importo di 900 mila euro.
 
L’esecutivo ha, altresì, preso atto della riorganizzazione dell’Istituto comprensivo “Modugno Galilei” e che, in seguito a quanto emerso dall’istruttoria tecnica, “l’avvio di una azione giudiziaria risulterebbe inficiato da un elevatissimo rischio di soccombenza se non persino da margini di temerarietà così da sconsigliare un’iniziativa in tal senso”.
 
LE INDAGINI – Dall’indagine sulla vulnerabilità statica e dello stato di affidabilità delle strutture di quattro edifici scolastici comunali effettuata dal prof. ing. Amedeo Vitone, tecnico incaricato dal Comune, è emerso che il valore di resistenza a compressione del calcestruzzo del lotto 1 della scuola “Modugno” risulta inferiore ai valori minimi previsti dalla vigente normativa e sensibilmente inferiore ai valori di progetto usualmente utilizzati negli anni ‘60 del secolo scorso (periodo di costruzione dei primi 2 lotti della scuola) nonché del valor minimo previsto dalla normativa vigente all’epoca di costruzione del 1° lotto.
Tali risultanze hanno portato il Comune a dichiarare l’inagibilità parziale della struttura (in particolare il 1° e 2° lotto), comportando l’impossibilità di utilizzare l’immobile ad uso scolastico. È stato, quindi, ritenuto più razionale la demolizione dei lotti privi dei necessari requisiti di sicurezza e conseguentemente la trasformazione dell’area così liberata in servizi compatibili con la sua destinazione urbanistica.
 
IL PROGETTO – L’area diventerà un polo ludico ricreativo dove sarà conservata la palestra con spazi annessi, il campo di calcio a 5 e l’anfiteatro. Il progetto complessivo prevede la realizzazione di piste ciclabili, una struttura per arrampicata, uno skate park, un campo di pallacanestro (preservando i servizi igienici esistenti al di sotto della gradinata) aree verdi e l’installazione di panchine per godere dell’affascinante spettacolo della Porta Vecchia.
Gli elementi di arredo urbano più significativi scelti sono delle composizioni di sedute tipo Flow di Citydesign che garantiscono la creazione di barriere tra aree differenti. Per le pavimentazioni si prevede l’utilizzo di lastre in pietra di Trani bocciardata con inserti in pavimentazione antitrauma in corrispondenza delle attrezzature ludiche. Inoltre, saranno realizzati alcuni parcheggi (nella zona più lontana dal mare e più vicina a via Procaccia).

© Riproduzione riservata 27 Gennaio 2015