aggiornato il 17/03/2015 alle 14:50 da

Nel centro storico la notte dei fuochi di San Giuseppe

MONOPOLI – Giovedì appuntamento con la tradizione nel centro storico di Monopoli, dove a partire dalle 19.30 andrà in scena “La notte dei fuochi”.
Grazie all’impegno delle Associazioni Operatori del Centro Storico, Portavecchia, ArtLinos e Confcommercio, con il patrocinio dell’Assessorato allo Sviluppo Economico del Comune di Monopoli, tornerà a vivere la tradizione di Falò di San Giuseppe. Un appuntamento molto sentito in città fino a qualche anno fa, che però rischiava di perdersi a causa di divieti e questioni burocratiche.
Così, dopo il falò acceso lo scorso anno in Piazza Garibaldi, quest’anno saranno dieci le postazioni allestite in piazza e chiassi del borgo antico, dove sarà possibile fare un tuffo nel passato, ritrovandosi attorno a piccole cataste di legna ardenti con musiche e profumi del passato. A partire da via Garibaldi, passando per vico Alba, piazza Garibaldi, Chiasso Carmelano, Largo San Giovanni, Piazza Palmieri, Via Perrini, Largo Portavecchia, Largo Sant’Angelo e Piazza Manzoni. Tutto il centro storico vivrà la “notte dei fuochi” nel segno della tradizione, con animazione, musica, canti popolari e tradizioni.
“Tutto è stato fatto seguendo le prescrizioni del Commissariato di Pubblica Sicurezza – ha dichiarato stamattina in conferenza stampa l’assessore Giuseppe Campanelli  – per dare nuova linfa alla tradizione dei falò. Con questa iniziativa che dà avvio alla stagione turistica vogliamo dar seguito alla collaborazione instaurata in occasione del programma natalizio con gli operatori e le associazioni di categoria. L’idea è di costruire insieme una serie di eventi legati alle nostre tradizioni, che possano crescere nel tempo e diventare un’importante attrattiva per la nostra città”.  L’accensione dei falò si affianca alle iniziative organizzate dalla confraternita di San Giuseppe. In programma, al termine della processione della statua del santo per le vie del centro storico, ci sono il concerto dei Cipurrid e la sagra del panzerotto a cura del panificio Porto Bianco.

notte dei fuochiMAPPA-01

© Riproduzione riservata 17 Marzo 2015