aggiornato il 10/04/2015 alle 16:18 da

Estate monopolitana, approvato il calendario degli eventi

Comune Monopoli MunicipioMONOPOLI – E’ ancora primavera ma la Città di Monopoli ha il suo programma di eventi di promozione turistico-culturale per l’estate 2015. Nel rispetto di ogni previsione, l’amministrazione comunale nella seduta di giunta che si è riunita questa mattina, ha licenziato il cartellone d’eventi “identificativi e continuativi” che caratterizzeranno la stagione estiva alle porte. L’intera operazione ha previsto un finanziamento di 87 mila euro, ripartiti in 47 mila euro per il capitolo turismo e 40 mila euro circa per la cultura. La bella stagione monopolitana prenderà il via proprio col solstizio d’estate con lo Street Band Show, una tre giorni (19-20-21 giugno) dedicata alle band di strada che, per l’ultima giornata, vedrà l’integrazione con altri eventi musicali così da mettere in piedi una “festa della musica” che catapulterà direttamente alla manifestazione gastronomica (B! Streett) dello Slow Food e che vedrà in contemporanea lo svolgimento de L’Isola dei Pescatori. Ad un’apertura “col botto”, tuttavia, corrisponderà una chiusura altrettanto “pirotecnica” con il “Pjazza Palmieri Jazz Fest”, dal 3 al 5 settembre, con guest star Sergio Cammariere. L’ente comunale ha finanziato con fondi propri per circa 25 mila euro la kermesse organizzata dall’associazione culturale Almagrà, in attesa di comprendere se la Città Metropolitana finanzierà le manifestazioni dell’ex Costa dei Trulli. Confermati, anche per il comparto culturale, alcuni eventi di successo degli anni passati. Si pensi, per far qualche nome, al “Festival Ritratti”, alla rassegna teatrale “Epica, Etica, Etnica e Pathos” ed alla rassegna “Monopoli a Fumetti”: “La grande soddisfazione -ha dichiarato l’assessore allo Sviluppo Economico e vicesindaco Giuseppe Campanelli- è essere riusciti a dare il via libera al cartellone estivo sin dalla primavera. Anticipare i tempi della programmazione darà la possibilità di pubblicizzare il territorio anche attraverso gli operatori turistici con un doppio vantaggio, per l’amministrazione che promuove la Città attraverso vari canali e per gli stessi addetti ai lavori che potranno proporre un’offerta completa all’utenza. C’è un altro aspetto importante. Per scelta politica non è stato destinato un solo centesimo della tassa di soggiorno alla programmazione degli eventi, così come era stato ampiamente detto agli operatori”. Sul numero di Fax in edicola domani il calendario completo degli eventi.

© Riproduzione riservata 10 Aprile 2015