aggiornato il 18/06/2010 alle 9:44 da

Il Porto vecchio invaso da liquami

porto-vecchioMONOPOLI – Uno scenario raccapricciante quello apparso questa mattina al porto antico di Monopoli, trasformato in una fogna a cielo aperto. Una distesa di liquami maleodoranti ha invaso la caratteristica insenatura del porticciolo ricoprendo interamente la superficie dell’acqua e parte della banchina. Chiazze biancastre galleggianti tra i gozzi, in un mare diventato marrone. Acre, intenso e nauseabondo il puzzo che ha invaso l’intera zona, rendendo quasi impossibile la sosta. Irriconoscibile lo scenario, con putridumi sparsi ovunque, a causa di un guasto all’impianto di sollevamento dell’Acquedotto, situato sulla banchina nei pressi di Palazzo Rendella, dove i liquami provenienti dal Capitolo e dal centro storico vengono raccolti per essere spinti verso il depuratore. “E’ un problema che si verifica l’estate quando c’è un sovraccarico delle condotte della fogna, che sono vecchie e necessitano di una manutenzione – ha dichiarato a Fax l’assessore Pasqualone – che spetta all’Acquedotto. Basta un’otturazione per aumentare la pressione delle condotte e far scoppiare le pompe”.

© Riproduzione riservata 18 Giugno 2010