aggiornato il 28/03/2011 alle 16:22 da

Il bagno-doccia per gli ammalati termimali

MONOPOLI – apparecchioSi dice che i sogni son desideri, talvolta qualcuno è in grado anche di realizzarli. Magari quando la politica lascia un segno tangibile e rema nello stesso senso di chi, in certi desideri, ci ha creduto ed è riuscito a convincere la civica amministrazione a sostenere il proprio progetto. L’apparecchio brevettato per effettuare il bagno-doccia per i malati terminali costretti a stare nel proprio letto è finalmente giunto in città. E’ in dotazione presso l’Unità Operativa di Cure Palliative del San Camillo di Monopoli e stamane è stato presentato alla Città nel corso di una conferenza stampa. Servirà a donare un po’ di sollievo a tutti quei pazienti allettati, malati fino a tal punto che la famiglia non li tocca per paura di provocare dolore oppure per semplice pudore ed in quel letto ci restano per giorni oppure mesi senza poter curare l’igiene del proprio corpo. Così l’AMO Puglia in collaborazione con il Centro Cure Palliative, unico in tutta la regione, e con il contributo economico del Comune di Monopoli hanno trovato nella ditta salernitana che fornisce il macchinario, la Magaldi Life, il tassello mancante. Da oggi, grazie a questa macchina, gli affetti da tumore in stato avanzato, dopo l’assistenza medica e quella spirituale, avranno un elemento in più: farsi la doccia restando a letto. Il trattamento dura all’incirca 30 minuti, due volte la settimana, altamente innovativo e soprattutto gratuito per la famiglia del paziente. E’ dotato di un kit per proteggere il materasso e per asciugare l’assistito una volta concluso il procedimento. Stamane è stata anche l’occasione per presentare i due operatori che garantiranno questo servizio, forniti dalla Magaldi Life e formati dall’Unità Operativa di Cure Palliative del San Camillo di Monopoli. Maggiori dettagli e le foto, nel prossimo numero di Fax, in edicola sabato.

© Riproduzione riservata 28 Marzo 2011