aggiornato il 06/04/2011 alle 13:40 da

Ostetricia Monopoli: Zazzera (Idv) senza il parto indolore rischio chiusura

MONOPOLI – ostetricia“Il nuovo accordo Stato-Regioni prevede come parametro per la sopravvivenza dei punti nascita almeno 1000 parti l’anno: il reparto di Monopoli ne registra allo stato attuale circa 500. In recenti dichiarazioni alla stampa locale, il primario del reparto, dichiara che il calo delle nascite in città dipenderebbe dall’impossibilità di effettuare presso la struttura il parto indolore”. Così l’on. Pierfelice Zazzera, parlamentare monopolitano dell’Italia dei Valori, scrive in una lettera indirizzata al direttore generale della Asl, Nicola Pansini. “Se, come il dott. Pasquale Aquilino dice, il 40% delle donne preferiscono rivolgersi a strutture come la clinica S. Maria di Bari e il Presidio di Putignano che praticano la parto analgesia, il reparto di Monopoli, nonostante la sua centralità rispetto a territori sovracomunali viciniori, rischia di essere chiuso per esigenze di gestione economica. Vorrei informazioni sulle motivazioni – prosegue Zazzera nella missiva, inviata per conoscenza anche all’assessore Fiore e al direttore sanitario Sansonetti – sulla mancata partenza di un servizio ormai essenziale e che rischia di pregiudicare il futuro di un reparto non al pieno della sua effettiva funzionalità”.

© Riproduzione riservata 06 Aprile 2011