aggiornato il 27/05/2011 alle 10:32 da

Referendum, anche l’Arci per il si

MONOPOLI – CongressoIl Circolo “Arci Monopoli” per il SI ai 4 Referendum.

QUATTRO SI, QUATTRO SEGNI DI CIVILTÀ E DEMOCRAZIA

Il Circolo “Arci Monopoli”, come l’ARCI a livello nazionale, ha aderito dall’inizio al Comitato Cittadino per il SI ai Referendum del 12 e 13 giugno. Questo strumento di PARTECIPAZIONE e democrazia diretta, non mediata, va utilizzato e valorizzato. Non possiamo accettare gli scandalosi inviti all’astensione “balneare” lanciati dal governo.

QUESITI SULL’ACQUA PUBBLICA. L’acqua è vita, è un bene universale, un diritto inalienabile. La gestione da parte dei privati (e quindi la ricerca del profitto) non offre alcuna precisa garanzia di maggiore efficienza, ma una sola certezza: MAGGIORI COSTI PER LE FAMIGLIE, già colpite da una crisi di cui ancora non si vede la fine. Dovremmo riflettere soprattutto noi pugliesi, in un Sud in difficoltà, ma con il nostro Acquedotto che è il più grande d’Europa e obiettivo dichiarato di molte multinazionali. Votiamo SI e DIFENDIAMO L’ACQUA COME BENE PUBBLICO! Altrimenti, quale sarà il prossimo passo per le privatizzazioni? L’aria che respiriamo?

QUESITO SUL NUCLEARE. Votiamo SI per dire no al ritorno del nucleare in Italia. Dati rigorosi dimostrano che in nucleare non è una via obbligata. Non è strategico né conveniente per il paese, ma solo per alcuni grandi gruppi industriali. E soprattutto, riguardo all’ambiente e alla nostra salute,  non è sicuro: per la produzione del combustibile nucleare, per il funzionamento delle centrali, per lo smaltimento delle scorie. Chi dice che quest’ultimo problema è risolto, MENTE SPUDORATAMENTE! Proponiamo UN’ALTERNATIVA RADICALE. I miliardi di euro che si vogliono investire nel nucleare, a vantaggio di pochi (i soliti) soggetti forti, si utilizzino diversamente. Nella ricerca scientifica! Nelle campagne di educazione al risparmio energetico! Nella riconversione del sistema industriale! Nella diffusione, con incentivi e sgravi fiscali, delle energie rinnovabili!

Pensate ad esempio a pannelli fotovoltaici per ogni condominio! Dall’energia nelle mani di pochi da cui dipendere…a UN’ENERGIA DI TUTTI E PER TUTTI! Questa, per noi, è la ricetta ecologia e democratica per il futuro energetico. L’Italia che lancia un modello in Europa e nel mondo!

QUESITO SUL LEGITTIMO IMPEDIMENTO. Ci richiamiamo all’Articolo 3 della nostra bella e amata  Costituzione. Tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge. Non c’è futuro né sicurezza (soprattutto per i più

deboli) dove non c’è certezza del diritto e dei diritti. Votando SI, ABOLIAMO QUESTA NORMA MEDIEVALE che pone su un piedistallo chi governa! Chiunque esso sia. Perché crediamo ancora in un paese in cui TUTTI HANNO GLI STESSI DIRITTI E DOVERI, non un paese diviso tra poveri fessi da un lato e ricchi e potenti dall’altro.

 

Francesco Girolamo

Presidente Circolo “Arci Monopoli”

© Riproduzione riservata 27 Maggio 2011

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento