aggiornato il 11/01/2012 alle 13:06 da

A Monopoli per protestare contro il petrolio. I videomessaggi dei rappresentanti della regione Puglia

no_petrolio_113MONOPOLI – Si stanno definendo gli ultimi dettagli prima della manifestazione per dire no al petrolio. Manifestazione che si terrà a Monopoli il 21 gennaio ed alla quale parteciperanno tutti i comuni della regione. Il raduno è fissato per le ore 9.00 in piazza Vittorio Emanuele.
“Più verde, meno nero”- Tutte le associazioni cittadine e regionali che intendono partecipare saranno racchiuse sotto un unico logo, quello della Puglia stilizzata colorata di bianco, dalla quale in prossimità di Monopoli parte un arcobaleno. Insieme anche sotto un unico slogan: “Più verde, meno nero”. Tra queste realtà molto attive nell’organizzare il tutto, c’è il Comitato “No Petrolio, sì energie rinnovabili” che sta dedicando tempo ed energie per la riuscita di questo importantissimo appuntamento. Monopoli dunque di nuovo protagonista della scena regionale con questa manifestazione, così come è accaduto il 23 gennaio di due anni fa. Ma questa volta l’iniziativa avrà un’eco ancora più larga e gli inviti ad essere presenti sono ancora di più.
La conferenza a Bari e l’impegno del Comune- Innanzitutto il prossimo 17 gennaio, alla presenza del governatore Vendola e del presidente del consiglio regionale Introna, si terrà presso la Regione una conferenza stampa di presentazione della manifestazione. Questa mattina intanto, alle 10.30 presso la sala delle terre parlanti, in virtù di un’idea dell’assessore alle attività marinare Spinosa e con l’appoggio del sindaco Romani, l’amministrazione incontrerà i sindaci degli altri Comuni interessati al problema per definire aspetti organizzativi del corteo del 21 e per distribuire loro i manifesti gialli che preannunciano la manifestazione. Molto forte inoltre la collaborazione che si sta venendo a creare tra Comune, Regione e società civile, con le istituzioni appunto in prima linea contro le prospezioni petrolifere nel nostro territorio.
Un impegno nazionale – Anche a livello nazionale c’è attenzione alla questione del petrolio. Il presidente Introna lo scorso 26 novembre in un incontro tra i presidenti del consiglio di tutte le regioni d’Italia ha evidenziato il problema che sta vivendo la Puglia, proponendo un ordine del giorno, condiviso da tutti, in cui si chiede al governo Monti di non concedere ulteriori autorizzazioni a prospezioni e a trivellazioni.
Anche Di Pietro al corteo – Alla manifestazione oltre ad associazioni di categoria, sindacati, imprese, al mondo della scuola e ai cittadini, non mancheranno rappresentanti politici, non solo locali. Ha infatti confermato la sua presenza l’onorevole Di Pietro, leader dell’IdV. E si sta vedendo di coinvolgere anche Casini per l’Udc e Alfano per il Pdl. Non è tutto. E’ possibile che prendano parte al corteo, che terminerà il suo percorso sempre in piazza, anche delegazioni di paesi Albania e Montenegro. Anche la Chiesa si è già dimostrata sensibile all’argomento, esprimendosi per la tutela e la salvaguardia del creato. Tutti insieme per dire sì alla rapida approvazione di una legge nazionale che vieti ogni ulteriore impianto di estrazione petrolifera e sì anche ad un accordo transfrontaliero che impedisca l’installazione di piattaforme offshore in tutto il Mare Adriatico. Tutti insieme dunque per l’affermazione di un modello di sviluppo eco-sostenibile del territorio ormai incompatibile, sul piano politico, economico, sociale e culturale, con la logica della “spremitura nera” dei fondali.
Tutti gli interventi:
{movremote}https://www.faxonline.it/seyretfiles/video/nikivendola.mov{/movremote} {movremote}https://www.faxonline.it/seyretfiles/video/roccopalese.mov{/movremote}

{movremote}https://www.faxonline.it/seyretfiles/video/albasasso.mov{/movremote}

{movremote}https://www.faxonline.it/seyretfiles/video/angelabarbanente.mov{/movremote}

{movremote}https://www.faxonline.it/seyretfiles/video/elenagentile.mov{/movremote}

{movremote}https://www.faxonline.it/seyretfiles/video/fratoianni.mov{/movremote}

{movremote}https://www.faxonline.it/seyretfiles/video/introna.mov{/movremote}

{movremote}https://www.faxonline.it/seyretfiles/video/silviagodelli.mov{/movremote}

© Riproduzione riservata 11 Gennaio 2012

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento