aggiornato il 16/01/2012 alle 10:30 da

Inaugurato il piazzale di San Francesco da Paola

MONOPOLI – Dare maggiore visibilità all’area verde, garantire la sua fruibilità, attrezzandola per il passaggio e per soste brevi, valorizzarla quale punto di attrazione visiva e logistica riutilizzando alcuni materiali e disegni originariamente realizzati ed inserendo elementi a verde a limitata manutenzione, forte innovazione e consoni alla struttura religiosa adiacente.

Sono questi gli obiettivi sulla base dei quali è stato riqualificato il nuovo piazzale del convento di San Francesco da Paola per il quale domenica mattina, alla presenza del Sindaco Emilio Romani, si è proceduto all’inaugurazione. Nel corso della stessa il Priore del Convento di San Francesco da Paola, Padre Donato Sardella, ha benedetto il Tau Francescano realizzato sul prato.

GLI INTERVENTI – I lavori hanno permesso la riqualificazione dell’area dal punto di vista dell’arredo urbano e del verde, cercando, al contempo, di preservare alcuni elementi e strutture già presenti a seguito degli interventi effettuati a fine anni ottanta. .

Sono state realizzate due aree di forma sub-circolare, utilizzando parzialmente le strutture in cemento già presenti: un’area è stata realizzata dove vi era la vasca/fontana centrale; gran parte del muretto in calcestruzzo è stato mantenuto ed è stato rivestito  da pietra di Corigliano e carparo attualmente adibiti a seduta. In ogni modo non stono state installate panchine o altri arredi per il fatto che il luogo deve essere di transizione, o di breve sosta.

Anche il percorso ‘a esse’ è stato disegnato in maniera da limitare il rifacimento della pavimentazione e da salvaguardare quella esistente. La pavimentazione del percorso, in marmo di Apricena, è stata ricucita in maniera quasi impercettibile da parte dell’impresa.

Sull’area più grande è stato impiantato un tappeto erboso. È stata preservata la palma Phoenix canariensis ed è stato realizzato un angolo a Plumbago. All’interno dell’area grande, l’elemento centrale che spicca maggiormente è il Tau in legno di abete autoclavato poggiato su base in calcestruzzo.

Sull’area più piccola è stato impiantato un melograno centrale, attorniato da una doppia corona circolare su due livelli: 1 livello con Abelia rupestre cespugliosa con fiore bianco, il livello più basso e prossimo al muretto con Ceanothus prostrato e con fiore azzurro.

Durante i lavori sono stati sacrificati due esemplari di terebinto (Pistacia terebinthus L.) al fine di dare maggiore visibilità all’intero piazzale; invece, nell’ottica della sobrietà e del risparmio delle risorse, oltre che della tutela degli alberi, sono stati lasciati e risistemati il pino domestico ubicato al vertice Nord dell’area e le magnolie.

Un altro importante intervento funzionale alla canalizzazione delle acque è stata la disotturazione del canale di deflusso delle acque meteoriche, ed è stata realizzata una griglia di raccolta delle acque stesse. Sono stati installati.5 lampioni con lampada da 100W lungo il tracciato pedonale, interessando sia il percorso che attraversa le due collinette, sia quello perimetrale delle due aree. È stata realizzata in opera la fontana.

COSTO DELL’OPERA – Importo totale dei lavori (inclusivo di variante): 51.863,30 € (62.754,59 iva 21% inclusa) realizzati dalla Terzo Millennio coop. da Gravina in Puglia (ribasso del 35,333%). La progettazione e la direzione lavori è stata dell’Area Organizzativa Lavori Pubblici e Manutenzione-Servizio Verde Pubblico, mentre la ditta che gestirà la manutenzione è Architettura del Verde di Giuseppe Lapietra a seguito di convenzione gratuita in cambio di sponsorizzazione.
inaugurazione_piazzale_san_francescoinaugurazione_piazzale_san_francesco2

© Riproduzione riservata 16 Gennaio 2012

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *
Nome
Email *
Sito web