aggiornato il 09/05/2012 alle 16:09 da

ItalCementi, nuovo accordo per la demolizione

MONOPOLI – DSC_0238Avvio della cantierizzazione dei lavori di demolizione dello stabilimento ex ItalCementi di Monopoli entro sessanta giorni dall’approvazione dello schema d’assetto P1. È quanto contenuto nell’accordo sottoscritto martedì pomeriggio tra l’architettoCarlo Barabani per la Italcementi S.p.A e il Sindaco Emilio Romani in rappresentanza del Comune di Monopoli.

Nell’accordo, che segue quello del 16 ottobre 2010, si stabilisce, inoltre, che «la demolizione dei fabbricati in area demaniale resta subordinata all’assenso dell’Autorità competente» con l’impegno del Comune di Monopoli di farsi «parte attiva per rappresentare all’Autorità competente lo scopo e l’interesse pubblico dell’anticipazione del termine per l’avvio delle demolizioni».

Il Comune di Monopoli ha riconosciuto che «l’anticipata demolizione dei fabbricati costituisce prosecuzione della prima fase operativa dell’intervento di riqualificazione urbanistica avviato con la eliminazione dei serbatoi» e che il completamento della riqualificazione sarà oggetto del Pue o dei Pue così come previsto nell’accordo di due anni fa. Anche dopo le demolizioni «la volumetria dei fabbricati da demolire va intesa», si precisa nell’accordo, «come volumetria esistente ai fini della riqualificazione urbanistica e della applicazione della disciplina urbanistica». In tal senso, è stato indicato che «la Denuncia di Inizio Attività o la Segnalazione Certificata di Inizio Attività che Italcementi o suoi aventi causa presenterà per effettuare i lavori di demolizione sarà corredata da un rilievo con perizia asseverata sulla consistenza dimensionale e volumetrica dei manufatti esistenti e da demolire».

«Con l’accordo sottoscritto mercoledì scorso», dichiara il Sindaco di Monopoli Emilio Romani, «si stabiliscono tempi certi per riqualificare l’intera area. Non appena la giunta comunale approverà lo schema d’assetto, l’ItalCementi dovrà cantierizzare i lavori di demolizione entro sessanta giorni. Considerato che la giunta potrebbe deliberare nelle prossime settimane, i primi interventi nella zona potrebbero vedersi già subito dopo l’estate».

© Riproduzione riservata 09 Maggio 2012