aggiornato il 31/05/2012 alle 10:33 da

Sabato la processione dei Santi Medici. Multe a chi sparge cera

MONOPOLI – DSC_1048Devozione e riconoscenza verso i prodigi compiuti dai Santi Medici Cosma e Damiano e S. Cataldo. Con il programma religioso e civile di festeggiamenti previsti per il prossimo 2-3-4 giugno, messo a punto dalla confraternita di S. Cataldo, il Comune di Monopoli e la Diocesi Conversano-Monopoli, la comunità dei devoti ai fratelli Medici che intercedono a Dio nella guarigione dei malati, è pronta a rinnovare la propria venerazione. Un culto da qualche anno è stato quasi a dire “snaturato” nelle sue radici più profonde, attraverso il divieto categorico dello spargimento di cera lungo le strade interessate dalla processione delle statue dei Santi Medici. La norma, secondo l’art. 75 comma 2 del Regolamento di Polizia Urbana del Comune di Monopoli, (salve le comunicazioni all’autorità di P.S. ex art.25 del T.U.LL.P.S. e artt.15 e 29 del relativo Regolamento di esecuzione) è volta a preservare sia la sicurezza del traffico veicolare, sia la pubblica incolumità e prevede per i trasgressori una sanzione amministrativa che va dai 100 € ai 300 €.

Eventuali multe, appunto, ad evitar le quali gli organizzatori dei festeggiamenti, in particolar modo il presidente della confraternita Angelo Convertini, fanno viva richiesta ai fedeli partecipanti alla processione di corredare ai ceri i raccoglitori ad imbuto, ponendo la dovuta attenzione a  posizionare il cero in posizione verticale per scongiurare spargimenti non programmati. La confraternita, inoltre, si dispensa da responsabilità dovute ad inadempienze personali, rinnovando l’appello ai rispetto delle prescrizioni.

© Riproduzione riservata 31 Maggio 2012