aggiornato il 27/08/2012 alle 8:20 da

Scuola dell’infanzia di via Europa Libera: sarà pronta entro il 17 settembre

MONOPOLI – DSC_7025In fumo un’aula e l’annesso bagno. E’ la conta dei danni dell’incendio che nel tardo pomeriggio di domenica ha interessato la scuola dell’Infanzia “Europa Libera”. Martedì mattina, un pool di tecnici comunali, capeggiati dal dirigente della ripartizione ai Lavori Pubblici ing. Colacicco insieme all’assessore al ramo ing. Alberto Pasqualone affiancati dal direttore Paolo Centomani, hanno effettuato un sopralluogo finalizzato alla valutazione della portata della calamità che ha investito la scuola materna di via Procaccia nonché gli interventi da attuare per rendere la struttura fruibile e sicura sin dal prossimo 17 settembre quando avranno inizio le attività didattiche. Il rogo che avrebbe avuto natura accidentale, almeno secondo quanto riferito dalle autorità inquirenti, ha completamente sciolto il quadro elettrico compromettendo la fruizione di una sola aula, peraltro non utilizzata dai piccoli studenti per attività didattiche, con i relativi arredi e suppellettili, e l’attiguo bagno.

Le due stanze, da recuperarsi temporaneamente attraverso il montaggio degli avvolgibili (così da dare all’esterno un’immagine di decoro) e delle due porte d’ingresso, verranno interdette salvo poi essere successivamente interessate dalla ristrutturazione che verrà effettuata sull’intero stabile. Un intervento di consolidamento, quest’ultimo, per il quale il Comune di Monopoli ha a disposizione 360.000 € quale cifra del primo stralcio di un finanziamento regionale ottenuto dall’Amministrazione Romani. Nell’immediato, negli altri ambienti (aule e relativi bagni) che hanno visto accumularsi fuliggine e polveri, si procederà ad una pulizia generale ed alla pitturazione delle mura nonché al recupero degli arredi e dei suppellettili non andati distrutti. Gli ingegneri Perilli e Palmisano dello studio Vitone, inoltre, hanno provveduto ad effettuare una valutazione circa la staticità della struttura che non presenta alcun problema di vulnerabilità. Data la condizione generale dell’immobile, i piccoli – rassicurano caldamente i tecnici- avranno a disposizione sin da settembre ambienti sani e soprattutto sicuri.

© Riproduzione riservata 27 Agosto 2012