aggiornato il 17/11/2012 alle 10:52 da

Il ministero stanzia 200 mila euro per il restauro di San Salvatore

San_SalvatoreMONOPOLI – Lavori di restauro in vista per la chiesa di San Salvatore. Sì, lo splendido gioiello barocco per lunghi anni abbandonato al suo destino, sarà presto oggetto di un primo intervento di recupero grazie ad alcuni fondi ministeriali: 200mila euro stanziati dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, per tramite della Soprintendenza. A darne notizia è stata la responsabile di zona della Soprintendenza ai Beni Architettonici e Paesaggistici, l’arch. Emilia Pellegrino, che in settimana ha effettuato un sopralluogo all’interno della chiesa insieme a don Vito Castiglione Minischetti. “All’interno del programma ordinario 2012 delle opere pubbliche finanziate dal Mibac – ha dichiarato a Fax l’arch. Pellegrino – sono stati previsti 200mila euro per la Chiesa di San Salvatore, che serviranno in primi per mettere in sicurezza la facciata ed il campanile per evitare pericolosi distacchi di frammenti”. Si tratta di una cifra modesta se confrontata al totale degli investimenti necessari per il restauro completo della chiesa che si affaccia sul lungomare Santa Maria. Ma comunque importante per dare ufficialmente avvio ai lavori a lungo auspicati. “Questo finanziamento fa seguito alla prima lettera che nel settembre 2010 mandai alla Regione – ha spiegato don Vito – per attingere a fondi ministeriali. Non basterà per completare i lavori di restauro, che ammonterebbero a circa 900 mila euro, ma è una boccata d’ossigeno. E intanto continueremo la nostra raccolta, per effettuare interventi che non saranno eseguiti dalla Soprintendenza”. Forte è, infatti, l’impegno dell’Associazione “Amici di San Salvatore”, che lo scorso anno ha realizzato il nuovo portone della chiesa e che con una serie di iniziative tiene alta l’attenzione su questo meraviglioso edificio di culto, tra i più antichi della città, che merita di tornare a splendere come un tempo. Un sogno che giorno dopo giorno prende sempre più forma e che potrebbe diventare presto realtà se giungessero anche i 400mila euro promessi dall’on. Zazzera con la tanto decantata legge C 4071, che inserirebbe la chiesa di San Salvatore tra il patrimonio di interesse nazionale.

© Riproduzione riservata 17 Novembre 2012

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento