aggiornato il 05/01/2013 alle 8:00 da

L’Utc rilascia i permessi per la realizzazione del parco acquatico. Ecco come sarà

MONOPOLI – Il “Parco Acquatico dei Trulli” sarà presto realtà. Gli escavatori sono già al lavoro in contrada Losciale, ex S.P. 90, per la realizzazione del primo grande acquapark monopolitano. L’opera, a cura della ditta Leo 3000 s.r.l., potrebbe vedere la luce con l’estate 2013, a giugno in particolare, quando è ipotizzata la consegna del primo dei due lotti dei lavori previsti. La struttura, da edificarsi su una superficie di circa 60.000 mq, costituirà uno spettacolare micro villaggio dei divertimenti con numerose attrazioni tra le quali la piscina ad onde dall’innovativa forma a trifoglio con area fitness e spettacoli, il gioco interattivo, gli acquascivoli (niagara, twister, black hole, idrotubo kamikaze, piste morbide, scivolo gigante 112), il campo per beach volley, un’area attrezzata con giochi per bambini a misura di famiglia, oltre che una laguna polifunzionale con spiaggia e solarium erboso, un’area attrezzata con gazebo, ombrelloni, tavoli con sedie e spogliatoi e docce diffusi e docce all’aperto. Nei 24 mesi successivi, il parco acquatico verrà integrato con coinvolgenti attrazioni tra cui il wet bubble, rio lento e il secondo gruppo scivoli. L’Ufficio Tecnico del Comune di Monopoli il 27 dicembre scorso ha di fatto rilasciato alla Leo 3000 s.r.l., la stessa ditta che gestisce lo Zoo Safari di Fasano, dopo un funambolico procedimento autorizzatorio, il permesso di costruire. Il Comitato regionale VIA ha reputato non dover assoggettare il progetto, destinatario di finanziamento di circa 7,2 milioni di euro (L.488/92, DM del 19 marzo 2007) ed oggetto di richieste d’integrazione di pareri di ben 25 enti ed associazioni, a valutazione d’impatto ambientale viste risolti alcuni chiarimenti sulla contiguità dell’area agli scavi di Egnatia, sull’utilizzo delle risorse idriche e del suolo, sull’eventuale impatto sonoro ed aumento del traffico veicolare. Le modifiche apportate al progetto originario -eliminazione delle tensostrutture e riduzione dell’altezza del faro in ingresso al parco per ridurre l’impatto visivo, rimozione della rotatoria dove è ipotizzata la presenza di resti archeologici e sostituzione con svincolo a raso, riduzione dei posti auto per una maggiore naturalizzazione dell’area parcheggio- hanno così permesso di corredare la Città di Monopoli di un parco acquatico delle meraviglie, salutando un’iniziativa imprenditoriale, dall’investimento di circa 13 milioni di euro, che è anche un’opportunità di sviluppo e crescita del territorio che si va così a dotare di un attrattore turistico che spalleggia la vocazione balneare locale.

AcquascivoliCorpoIngressoCorpoIngresso2PiscinaOndeRioLentoLagunaPiscinaOndeRioWetbubble

© Riproduzione riservata 05 Gennaio 2013