aggiornato il 20/02/2013 alle 11:59 da

Una festa speciale per i 18 anni di Elena

MONOPOLI – Per i 18 anni ci vuole una festa. Anche Elena, che sabato 9 febbraio ha raggiunto questo importante traguardo, se la meritava. La sua è stata una festa particolare, una di quelle in cui la gioia del momento è condivisa dalla dolcezza di un gesto di profonda solidarietà. Per questa occasione mamma Ada e papà Piero hanno organizzato un qualcosa di unico. Più di 200 gli invitati alla sala Copa Cabana e anche sarebbero stati di più se solo quel giorno non ci fosse stata neve in alcune zone. Infatti alla festa di Elena Campanelli Ippolito, una ragazza presa in affido da quando aveva 9 mesi e adottata dalla coppia dopo due anni, c’erano tutte quelle persone che le hanno voluto bene in questi anni, che l’hanno seguita, aiutata, amata. E per lei sono venuti dalla Puglia e non solo. Elena quando aveva solo 3 mesi è stata colpita da un’encefalite erpetica che le ha trasformato la vita e l’ha portata a rapportarsi con un mondo fatto anche di medici, infermieri e terapisti. Negli ultimi tempi è stata seguita dall’Associazione “Amici del cuore” e “Dalla parte dell’handicap” di Matera, una realtà nata grazie all’esperienza e all’umanità del dottor Luigi Bradascio.

L’associazione, senza fini di lucro, con sede a Matera persegue finalità di solidarietà sociale e in 25 anni di attività ha erogato migliaia di terapie odontoiatriche in anestesia locale e generale. Ed è proprio questa associazione che gli invitati, facendo un regalo ad Elena, hanno aiutato. Nell’invito preparato, con l’immagine sorridente della ragazza e un fiocchetto verde a chiuderlo, era indicato un suggerimento di dono. Un’offerta a questa associazione. Tutti così hanno dato il proprio contributo e a fine serata, nella scatola posta in sala, sono stati raccolti 6mila e 200 euro. A questa somma devono aggiungersi le altre offerte accreditate direttamente sul conto corrente dell’associazione lucana. Particolarmente dolce il biglietto di auguri scritto dalle terapiste di Ostuni che hanno seguito la ragazza finora, che hanno parlato della sua forza, del suo entusiasmo, dei suoi toccanti sorrisi. Ai 18 anni di Elena i genitori hanno voluto far ritrovare tutte le persone che hanno avuto a che fare con quella che loro chiamano ancora “bambina”, c’erano infatti anche i compagni delle elementari della Melvin Jones, gli insegnanti di sostegno, le maestre e la sua numerosissima famiglia. “Quel giorno – ricordano mamma e papà – Elena è stata sempre sorridente”. Percepiva che tutto quell’amore era per lei, per la sua festa, tra palloncini colorati e una bella torta piena e profumata di fiori freschi.

18anni Elena 318anni Elena 118anni Elena 2

© Riproduzione riservata 20 Febbraio 2013

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento *
Nome
Email *
Sito web