aggiornato il 25/03/2013 alle 15:45 da

Regina Pacis, domani la rappresentazione della passione vivente

MONOPOLI – Questa mattina la prova dei costumi, stasera le prove generali. Tutto è ormai pronto per la terza edizione della Passione Vivente della Parrocchia Regina Pacis. La sacra rappresentazione curata nei minimi dettagli dalla comunità parrocchiale guidata da don Salvatore Montaruli con la partecipazione attiva del Centro Sociale Anziani, andrà in scena domani, la sera del Martedì Santo. Quattordici le scene, tratte dal Vangelo di Giovanni, che riproporranno la Passione di Gesù, dalla Natività alla fondazione della Chiesa nelle mani di Pietro. “Essendo questo l’anno della fede – ha spiegato don Salvatore – abbiamo puntato sulla Passione nella sua accezione più ampia: non solo legata al sentimento di dolore, ma all’offerta che Dio ci fa di se stesso. Possiamo perciò parlare di due nascite di Gesù: nella carne e nella Chiesa”. All’incirca sessanta i figuranti, equamente distribuiti tra giovani ed anziani, diretti dai registi Fabio Selicato, Eleonora Ferretti e Daniela Sancio. Importante è, infatti, il connubio tra giovani della parrocchia ed anziani del vicino centro sociale, da poco riuniti nell’Associazione Culturale Anziani di Monopoli, i quali non solo partecipano come figuranti, ma hanno realizzato anche 30 costumi grazie alla maestria della signora Pina Aversa e la sua collaboratrice Vita Barbarito. “E’ un centro sociale attivo – ha sottolineato questa mattina l’assessore ai servizi sociali Giuseppe Campanelli, nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’evento avvenuta presso il centro di via Gobetti – ed è bello vedere come gli anziani si impegnino al fianco dei giovani”. “Ci piace questa fusione tra giovani ed anziani – ha rimarcato don Salvatore – uniti per dare il meglio. Questa collaborazione è un messaggio che va oltre noi stessi”. “Ci auguriamo che il centro sia da esempio per gli altri anziani che vivono da soli – ha aggiunto il presidente dell’Ass. Anziani Francesco Centrone – noi siamo aperti e disponibili. E domani saremo in piazza anche sotto la pioggia”. Augurandoci invece che il tempo sia clemente, l’appuntamento è per domani alle 19.00 presso la Chiesa Regina Pacis dove, dopo una breve introduzione del parroco, il corteo si dirigerà verso l’aiuola antistante la scuola Carolina Bregante per la scena della Nascita di Gesù. Seguirà l’incontro con la Samaritana in piazza Gobetti, l’unzione di Maria di Betania nei pressi del Commissariato di Polizia, l’ingresso a Gerusalemme in via Turati, e ancora l’Ultima Cena e l’arresto presso il Centro Sociale, il processo a Caifa e Ponzio Pilato nel piazzale della Bregante, le tre cadute di Gesù lungo via Vecchia Sant’Antonio. Ed infine, presso il cortile parrocchiale, la Crocifissione, la Resurrezione e la Missione di Pietro, con la nascita della Chiesa. Grande è l’attesa per l’evento, patrocinato dal Comune di Monopoli che ha concesso un contributo pari a mille euro, che si preannuncia ricco di pathos.

REGINA_PACISREGINA_PACIS2

© Riproduzione riservata 25 Marzo 2013