aggiornato il 16/04/2013 alle 9:48 da

La nuova scuola cade già a pezzi

DSC_0954_copyMONOPOLI – A soli sette anni dalla consegna dell’immobile, nuovo di zecca, sono già necessari lavori di manutenzione straordinaria all’istituto di via Marina del Mondo che ospita il Liceo Artistico. Da qualche giorno, infatti, sono comparsi alcuni ponteggi lungo il prospetto dell’edificio, con operai intenti a rimuovere le mattonelle che rivestono due facciate del plesso che sorge a pochi passi dal mare.  
“Già al mio arrivo, nel settembre 2011 – ha spiegato a Fax il preside, l’ing. Raffaele Buonsante – ho richiesto alla Provincia che venissero effettuati dei lavori a causa del pericoloso distacco di alcuni frammenti di mattonelle. La zona è stata delimitata e messa in sicurezza e finalmente ora i lavori sono stati appaltati ed avviati.  
Tutte le mattonelle che sono sui due prospetti esterni saranno rimosse, non sostituite, bensì rimpiazzate da intonaco. Verrà inoltre rifatta la coibentazione delle coperture visto che si sono verificate infiltrazioni d’acqua nell’auditorium”. I lavori, eseguiti della Provincia che è proprietaria dell’immobile, aprono però la strada ad una dovuta riflessione, alla luce anche del caso della scuola della Portavecchia: è possibile che un istituto scolastico nuovo di zecca per cui sono stati spesi fior di quattrini, dopo così pochi anni di vita desti già in simili condizioni? Quanta attenzione è dedicata in fase di progettazione e realizzazione alla scelta dei materiali e delle tecniche di costruzione più idonei per edifici che dovrebbero essere sinonimo di sicurezza e affidabilità?

© Riproduzione riservata 16 Aprile 2013