aggiornato il 24/04/2013 alle 9:46 da

Un tecnico per il centro trasfusionale

copertinoMONOPOLI – In merito al destino del centro trasfusionale giungono rassicurazioni da Giovanni Copertino:

“E’ mia intenzione – scrive Copertino- rassicurare tutta la cittadinanza e tutti coloro che usufruiscono del centro trasfusionale del San Giacomo, circa le sorti del suddetto istituto”. Queste le parole del dott. Giovanni Copertino, il quale aggiunge che “dal prossimo lunedì, quindi dal 29 aprile, l’ospedale di Monopoli sarà dotato di un nuovo tecnico proprio nel suddetto settore”.

“Non si parla affatto, dunque, di chiusura del centro o di declassamento dell’ospedale; anzi, stiamo risolvendo i problemi sollevati dalla cittadinanza: è il caso, ad esempio, della risonanza magnetica che è oramai in arrivo al San Giacomo.

Insomma, intendo rassicurare tutti i pazienti del centro trasfusionale circa le sorti di quest’ultimo e, a tale proposito, ringrazio il dott. Colasanto e la dott.ssa Melli per la sensibilità e la disponibilità dimostrate verso il nosocomio monopolitano, nonché l’associazione A.I.P.A. (Associazione Italiana Pazienti Anticoagulanti) che ha avuto il merito di portare all’attenzione mediatica questo grave problema sanitario.

Mi sono personalmente recato presso la direzione ospedaliera di Bari, in quanto sono stato coinvolto in prima persona da numerosi utenti e pazienti, preoccupati per la ventilata chiusura del centro trasfusionale, che avrebbe significato, per loro, un girovagare fra gli altri ospedali più o meno lontani della provincia. Ricordo a tutti che la dignità della persona è un principio basilare ed ineliminabile, che dovrebbe ispirare l’agire quotidiano di ognuno di noi”.

Domani mattina il dott. Giovanni Copertino si recherà a Bari, per parlare con l’assessore Elena Gentile della situazione generale del San Giacomo.

Con viva preghiera di comunicazione e diffusione.
Giovanni Copertino

© Riproduzione riservata 24 Aprile 2013