aggiornato il 24/06/2013 alle 8:57 da

Cane da cinque giorni rinchiuso nel furgone

MONOPOLI – Chiuso da almeno 5 giorni in un furgone adibito a recupero gratuito di teloni agricoli. E’ stato rimesso in libertà lunedì pomeriggio, grazie all’intervento degli agenti del corpo di Polizia Municipale, un meraviglioso esemplare di pastore tedesco adulto custodito in un mezzo parcheggiato in via Carlo Levi. L’animale è stato udito abbaiare da alcuni passanti che hanno segnalato la circostanza sospetta ai vigili urbani. Dopo una serie di accertamenti, gli agenti diretti dal magg. Michele Palumbo sono riusciti a risalire al proprietario del furgone, sopraggiunto sul luogo attorno alle ore 18.00 per chiarire la situazione. Secondo quanto dichiarato dall’uomo, il pastore tedesco, privo della regolare microchippatura, non era un esemplare di proprietà ma un trovatello rinvenuto a Rutigliano qualche giorno prima. L’uomo, in sostanza, sarebbe stato intenzionato ad adottare l’animale salvo poi rendersi conto di non potersene prendere cura, temporeggiando prima di rivolgersi ad un canile sanitario. Una versione dei fatti al vaglio del personale del corpo di Polizia Municipale e del veterinario dell’Asl, cui spetterà stabilire le condizioni fisiche dell’animale, lasciato comunque senza luce e con poca aria a disposizione, valutando se vi sono gli estremi per una formale denuncia per maltrattamento. Il monopolitano, intanto, ha rimediato una sanzione amministrativa in quanto il furgone era privo della regolare copertura assicurativa.

cane rinchiuso 1cane rinchiuso 2cane rinchiuso 3

© Riproduzione riservata 24 Giugno 2013