aggiornato il 13/08/2010 alle 9:35 da

Monopoli festeggia la Madonna della Madia

madmadiaMONOPOLI – Un culto immenso senza tempo né spazio. Un legame profondo che si rinnova da quasi nove secoli, quello tra la Madonna della Madia ed i suoi fedeli. Monopolitani non solo residenti in città, ma anche tantissimi emigrati in giro per il mondo che portano con sé l’icona della propria Protettrice. Un amore che rinasce e si rinnova due volte l’anno sulle banchine del porto, dove ogni estate la Vergine dà appuntamento ai suoi figli lontani. Ed ai tanti turisti e forestieri che scoprono incantati il mistero della Madia e la sua miracolosa venuta a lungo invocata. Dal mare, dal lontano Oriente, su di una zattera di un pregiato legno, indispensabile per ultimare la volta a capriate dell’antica chiesa romanica. E così Monopoli si prepara a rivivere il magico momento dell’approdo, con una grande festa organizzata dal Comitato Festa Patronale. A dare il via ai festeggiamenti le note della Banda del Giubileo che oggi, venerdì 13 agosto, nel pomeriggio percorrerà le vie della città. Alle 20:15 la processione che partirà dalla Cattedrale per l’intronizzazione dell’Icona in largo Plebiscito e l’accensione dell’illuminazione artistica della ditta Faniuolo di Putignano. Il venerdì sera proseguirà in piazza Vittorio Emanuele con la Banda del Giubileo. Il momento più atteso sarà senza dubbio l’appuntamento con la tradizione di domani a Cala Batteria. Qui, come la notte del 16 dicembre 1117, Monopoli si ritroverà per un caloroso abbraccio all’Odeghitria. Alle 20:30, dunque, la veglia di preghiera presieduta dal vescovo Mons. Domenico Padovano che accoglierà la Madia, circondata da giochi e fuochi pirotecnici della ditta Bruscella. Icona che in solenne processione farà ritorno nel suo Santuario per lasciar spazio poi al concerto della Banda Città di Rutigliano al Borgo. La domenica di Ferragosto trascorrerà tra messe, con inizio alle 7:30, 9, 10, 11 celebrata dal vescovo, 18:30 e 19:30. Al termine di quest’ultima la tradizionale processione con la statua di Maria Assunta in cielo. In serata il concerto della Banda di Rutigliano per finire in bellezza alle 23:30 con lo spettacolo al Molo di Tramontana dei fuochi pirotecnici della ditta Chiarappa. Ed anche quest’anno non mancherà l’appuntamento con la musica. Lunedì 16 sul palco di piazza V. Emanuele saliranno infatti, direttamente da “Ti lascio una canzone”, i Magnifici 7. A far gli onori di casa, tra i ragazzi della Clerici, il monopolitano Luigi Dragone. Il mese mariano si concluderà infine il 31 agosto con il concerto del Gruppo Futuro “Versi di Versi”.

 

 

© Riproduzione riservata 13 Agosto 2010