aggiornato il 03/03/2014 alle 16:43 da

Sette frantoi monopolitani alla fiera dell’extraveregine di Trieste

oil barMONOPOLI – “Olio Capitale” ai nastri di partenza. Ultimi preparativi in atto per la più importante fiera dedicata all’olio extravergine d’oliva, in programma a Trieste dal 7 al 10 marzo prossimo. La vetrina olivicola che permette ad aziende produttrici, consorzi, istituzioni ed enti camerali di arrivare dritti al cuore dei consumatori, grazie ad assaggi e degustazioni oltre che un’attenta educazione al consumo consapevole dell’olio extravergine nonché alla conoscenza dei territori e dei paesaggi olivicoli italiani, per l’edizione 2014 preannuncia già numeri da record: un plus del 10% rispetto allo scorso anno, con 657 mq occupati dalla Città dell’Olio ed oltre 100 espositori provenienti da 5 regioni italiane (Puglia, Sicilia, Liguria, Calabria, Molise). Una crescita parallela al maggiore appeal che l’Associazione nazionale Città dell’Olio (presidente Enrico Lupi) ha creato attorno al salone degli oli extra vergine tipici e di qualità, con eventi collaterali quali convegni, corsi di assaggio dell’olio per bambini, serate a tema nei ristoranti della città, show cooking e degustazioni. Monopoli, con la sua tradizione olivicola, farà sentire tutto il gusto del suo “oro giallo” nel padiglione Puglia che sarà allestito nella sala Hall del primo piano della stazione marittima. Sette, infatti, le aziende olivicole locali partecipanti, tutte contrassegnate di diritto dall’olivetta, il simbolo delle Città dell’Olio: si tratta del Frantoio Oleario F.lli Gervasi, il Frantoio Oleario Azienda Agricola Paolella Marino, l’Oleificio Cooperativo Madonna del Rosario, L&G di Ostuni Grazia, l’Oleifico Rotondo- Mammarella, l’Oleificio Cooperativo di Monopoli, le Sorelle Barnaba.  
Olio Capitale 2014 sarà anche la prima tappa delle iniziative dedicate al Ventennale delle Città dell’Olio, una grande festa di ringraziamento per l’impegno profuso nella valorizzazione dell’extravergine e nella promozione del patrimonio olivicolo.

© Riproduzione riservata 03 Marzo 2014

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento