aggiornato il 19/11/2014 alle 17:25 da

Addio a Titina, una vita al fianco del Monopoli

MONOPOLI – La Monopoli calcistica piange la signora Palma Aversa, da tutti conosciuta come “Zia Titina”. Un baluardo della tifoseria biancoverde, da oltre settant’anni al fianco della squadra di calcio. Titina si è spenta oggi all’età di 88 anni e domenica scorsa, per la prima volta da quando aveva 16 anni, non ha assistito ad una partita del suo Monopoli perchè ricoverata in ospedale. I tifosi l’avevano incitata a non mollare con uno striscione esposto in Curva Nord e lei, da quel letto di ospedale, non aveva rinunciato a chiedere informazioni sul risultato finale della partita.

“Dai 16 anni in poi, non ho più smesso di seguire il Monopoli” aveva dichiarato in un’intervista rilasciata a Fax due anni fa nella quale raccontava la sua passione ereditata dal papà. Le gare casalinghe, la super tifosa del Monopoli le ha quasi sempre seguite dai distinti centrali, salvo poi spostarsi in tribuna coperta negli ultimi dieci anni. Una storia d’amore lunga settant’anni della quale Titina è stata testimone di pagine belle e brutte e nel corso della quale ha visto alternarsi presidenti, giocatori ed allenatori. Nell’intervista rilasciata a Fax, Titina auspicava il ritorno della squadra tra i professionisti: “Arrivare in A è impossibile, in B magari, ma in C1 dobbiamo tornarci per forza! Per forza!”.

 

wt-zia Titina

© Riproduzione riservata 19 Novembre 2014