aggiornato il 17/02/2015 alle 10:19 da

Vandali al palazzetto di via Procaccia. Distrutte le vetrate

vetrate rotte dai vandaliMONOPOLI – Vandali in azione sabato sera a danno dell’immobile del “nuovo” Palazzetto dello Sport di via Procaccia. Ignoti si sono accaniti contro l’edificio, distruggendo le finestre più basse, a portata di passante. La struttura monopolitana è nell’anagrafe delle opere incomplete stilata dall’osservatorio contratti pubblici della Regione Puglia (come da decreto ministeriale di marzo 2013) nel quale si legge che lo stato dei lavori è fermo al 26,03% per quasi 1,3 milioni di euro. Sull’immobile, un monumento allo spreco in un’area ormai polo ricreativo per sportivi e non, si ricorda l’approvazione a luglio 2012 da parte della giunta Romani di uno schema di transazione fra il Comune e l’impresa esecutrice dei lavori a tacitazione delle pretese sui lavori di complemento, con abbandono dei quattro giudizi pendenti e reciproca compensazione di spese ed onorari di giudizio. La sottoscrizione della transazione, dietro corresponsione di circa 79 mila euro da parte dell’ente comunale e di 80 mila euro da parte dell’assicurazione all’impresa esecutrice dei lavori, doveva essere propedeutica alla fornitura della progettazione esecutiva degli impianti effettuati, delle dichiarazioni di conformità e del gruppo di continuità, con la consegna del cantiere inattivo dal 2008 e il rilascio del certificato di esecuzione delle opere realizzate. Per il Palazzetto dello Sport di via Procaccia, esiste uno studio di fattibilità redatto nel 2011 in direzione del completamento dell’impianto sportivo. L’operazione per un ammontare di 2,1 milioni di euro, prevedeva la riduzione dei posti da 2.600 a 1.000. Nell’area, allo stato attuale, sono in corso alcuni Piani Urbanistici Esecutivi (Pue) che potrebbero dar corso ad opere pubbliche. Al vaglio dell’amministrazione comunale, dunque, ci sarebbe l’eventuale creazione di due lotti, funzionali al recupero del Palazzetto.

© Riproduzione riservata 17 Febbraio 2015