aggiornato il 17/01/2016 alle 11:02 da

Cane ucciso con un colpo d’arma da fuoco alla testa

cane ucciso da arma da fuoco okMONOPOLI – Nel giorno in cui la Chiesa festeggia Sant’Antonio Abate, protettore degli animali, vi raccontiamo la storia della barbara uccisione di un pastore maremmano avvenuta  in una casa di villeggiatura in contrada Impalata. Il cane, stando ai riscontri della polizia, è stato freddato con un colpo d’arma da fuoco alla testa esploso da distanza ravvicinata.  Secondo gli inquirenti è probabile che sia stato utilizzato un fucile caricato a pallettoni anche se non si esclude l’impiego di una pistola. Un gesto barbaro, inspiegabile, per il quale sono in corso indagini. I dettagli dell’accaduto sul numero di Fax in edicola.

© Riproduzione riservata 17 Gennaio 2016