aggiornato il 17/02/2016 alle 18:31 da

La capitaneria sequestra due cantieri navali

guardia costieraguardia costiera3MOLA E MONOPOLI – Nell’ambito di un’attività di prevenzione e repressione finalizzata a garantire il rispetto delle norme in materia di utilizzo del pubblico demanio marittimo, con particolare riguardo all’attività cantieristica e alle conseguenze che essa comporta per la tutela del mare, nelle giornate del 15 e 17 febbraio personale dipendente dell’Ufficio circondariale marittimo di Monopoli congiuntamente a personale dell’Ufficio locale marittimo di Mola di Bari, dopo un’accurata attività di indagine, l’esito dei cui accertamenti è stato segnalato alle Autorità competenti, ha proceduto a dare esecuzione ai “Decreti di Sequestro Preventivo” emessi dai Giudici per le Indagini Preliminari su richiesta dei Sostituti Procuratori della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Bari.
Più precisamente si è provveduto a porre sotto sequestro preventivo un cantiere navale sito nell’area portuale di Mola di Bari e un cantiere navale sito presso l’area portuale di Monopoli.
L’attività avviata già da qualche mese dagli uomini della Capitaneria di Porto mira, sotto il coordinamento della Capitaneria di Porto di Bari, a verificare il rispetto delle regole inerenti la prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro, le concessioni demaniali e il rispetto delle superfici occupate, il rispetto delle normative nazionali e regionali in campo ambientale.

© Riproduzione riservata 17 Febbraio 2016