aggiornato il 02/11/2010 alle 14:53 da

Preparavano nel box le dosi, presi due 26enni

Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:”Tabella normale”; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-qformat:yes; mso-style-parent:””; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin-top:0cm; mso-para-margin-right:0cm; mso-para-margin-bottom:10.0pt; mso-para-margin-left:0cm; line-height:115%; mso-pagination:widow-orphan; font-size:11.0pt; font-family:”Calibri”,”sans-serif”; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-fareast-font-family:”Times New Roman”; mso-fareast-theme-font:minor-fareast; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin;}

MONOPOLI – CC-MONOPOLIPreparavano all’interno di un box le dosi di cocaina da spacciare e  per questo sono finiti in manette. È quanto hanno scoperto sabato sera  a Monopoli i Carabinieri della locale Compagnia, che hanno tratto in arresto i 26enni del luogo, Giuseppe Laneve, già noti alle forze dell’ordine e l’incensurato D.R., con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari dell’Aliquota Operativa, durante uno specifico servizio, hanno proceduto alla perquisizione di un box sito in un garage condominiale di quella via Pesce, poiché nella zona era stato segnalato uno strano via vai di giovani tossicodipendenti. Nel corso dell’attività gli operanti hanno rinvenuto, negli slip dell’incensurato, 11 “birilli” di cocaina. Tra le masserizie, invece, i carabinieri hanno scovato ulteriori 14 dosi della stessa sostanza, un involucro contenente circa 6 grammi di cocaina non ancora “tagliata”, un bilancino elettronico di precisione e diversi ritagli in cellophane, utilizzati per confezionare le dosi. Tratti in arresto, i due pusher sono stati poi associati presso la casa circondariale del capoluogo, mentre la droga, per un peso complessivo di 17 grammi, è stata posta sotto sequestro, unitamente al necessario per il confezionamento delle dosi.
Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE

Preparavano all’interno di un box le dosi di cocaina da spacciare e

per questo sono finiti in manette. È quanto hanno scoperto sabato sera

a Monopoli i Carabinieri della locale Compagnia, che hanno tratto in

arresto i 26enni del luogo, Giuseppe Laneve, già noti alle forze dell’

ordine e l’incensurato D.R., con l’accusa di detenzione ai fini di

spaccio di sostanze stupefacenti.

 

I militari dell’Aliquota Operativa, durante uno specifico servizio,

hanno proceduto alla perquisizione di un box sito in un garage

condominiale di quella via Pesce, poiché nella zona era stato segnalato

uno strano via vai di giovani tossicodipendenti. Nel corso dell’

attività gli operanti hanno rinvenuto, negli slip dell’incensurato, 11

“birilli” di cocaina. Tra le masserizie, invece, i carabinieri hanno

scovato ulteriori 14 dosi della stessa sostanza, un involucro

contenente circa 6 grammi di cocaina non ancora “tagliata”, un

bilancino elettronico di precisione e diversi ritagli in cellophane,

utilizzati per confezionare le dosi. Tratti in arresto, i due pusher

sono stati poi associati presso la casa circondariale del capoluogo,

mentre la droga, per un peso complessivo di 17 grammi, è stata posta

sotto sequestro, unitamente al necessario per il confezionamento delle

dosi.

© Riproduzione riservata 02 Novembre 2010