aggiornato il 15/12/2010 alle 8:47 da

Usura ed estorsioni, quattro arresti nella notte

MONOPOLI – usura-monopoliSu ordine di custodia cautelare emesso dal Gip del Tribunale di Bari, su richiesta della Procura del capoluogo pugliese, i carabinieri della Compagnia di Monopoli hanno arrestato due pregiudicati e un carabiniere in pensione di Monopoli e un pregiudicato di Bari. Inoltre altri due pregiudicati di Cellamare e Monopoli sono stati sottoposti a obbligo di dimora nei propri Comuni di residenza. Infine, altre otto persone sono indagate. I reati, a vario titolo, contestati sono usura ed estorsione. GLI ARRESTATI: Antonio De Benedictis, disoccupato di 63 anni, pregiudicato di Bari, accusato di usura ed estorsione; Vito Danese, carabiniere in pensione di 63 anni, di Monopoli, accusato di usura ed estorsione; Francesco Notarangelo, rappresentante di prodotti alimentari tipici di 47 anni, pregiudicato di Monopoli, accusato di usura; Giovanni Paolo Loperfido, macellaio di 44 anni, pregiudicato di Monopoli, accusato di usura ed estorsione. SOTTOPOSTI A OBBLIGO DI DIMORA: Domenico Pagone, agricoltore di 55 anni, pregiudicato di Cellamare,  accusato di usura; Giacomo Raimondi, cuoco di 57 anni, pregiudicato di Monopoli, accusato di usura.

© Riproduzione riservata 15 Dicembre 2010