aggiornato il 14/11/2020 alle 11:27 da

Feretro nello sgabuzzino, le scuse del gestore dei servizi cimiteriali

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

I signori Addolorata Napoletano e Giuseppe Grassi, titolari della ditta Grassi Edilmarmi Srl che gestisce i servizi cimiteriali al cimitero di Monopoli (Ba), spiegano con l’indisponibilità di altri spazi la ragione per cui la camera ardente, per la veglia della salma della signora Teodora Scarafino, deceduta per Covid 19 domenica 8 novembre c.a. , è stata allestita lunedì 9 novembre c.a. nel locale adibito a sala attrezzi della necropoli monopolitana. La camera mortuaria e le altre cappelle, in cui vengono solitamente lasciati i feretri prima della sepoltura, erano già occupati da altri defunti. I titolari, con la presente, auspicano che si possa comprendere la situazione d’emergenza che attraversa anche il cimitero cittadino in questo momento difficile. Non avendo avuto informazioni precise sull’arrivo della salma, attesa per il giorno seguente, si è fatto il possibile per rintracciare uno spazio. L’arrivo anticipato ha colto impreparati le maestranze e non si è stati in grado, in tempi rapidi, di trovare un’alternativa idonea per la collocazione del feretro e lasciare ai parenti la possibilità di dare l’ultimo saluto all’amata Dora. Un posto che peraltro, preoccupati dal rischio di diffusione del virus durante la visita alla propria compianta, avrebbe dovuto rispettare tutte le misure di sicurezza. Non si era colto il dramma vissuto dalla famiglia Leoci, già provata per le vicende accadute in ambito sanitario, e superficialmente ci si è visti quasi costretti nel rimediare con una soluzione che, col senno di poi, ci rammarica notevolmente. Pertanto, comprendendo il dolore dei parenti della signora Dora e dispiaciuti per i disguidi creati durante l’allestimento della camera per la veglia, sommessamente chiediamo scusa ai familiari.

© Riproduzione riservata 14 Novembre 2020

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento *
Nome
Email *
Sito web