aggiornato il 28/08/2022 alle 15:39 da

E’ ai domiciliari ma va in tabaccheria, arrestato 36enne

Evade dai domiciliari, arrestato un 36enne. Doveva stare a casa invece si trovava nei pressi di una tabaccheria in via Amleto Pesce. E’ così che i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto un albanese, residente in città, detenuto ai domiciliari con l’accusa di maltrattamenti. L’uomo era stato tratto in arresto a gennaio 2021 quando la moglie aveva trovato il coraggio di denunciare i maltrattamenti subiti per circa sei anni. Episodi violenti come il lancio di una pentola di acqua bollente e di farina e le minacce anche con un coltello da cucina. Le manette furono l’epilogo dell’ennesima aggressione. I militari dell’Arma erano intervenuti mentre l’operatore della centrale era in linea con la vittima, finita in Pronto Soccorso con lesioni. La donna ed i figli erano stati trasferiti in un’altra abitazione mentre l’allora 35enne veniva ristretto ai domiciliari. Abitazione da cui aveva deciso di allontanarsi per “prendere aria” trovando però gli uomini della Stazione Carabinieri che lo hanno tradotto in carcere.

© Riproduzione riservata 28 Agosto 2022

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento *
Nome
Email *
Sito web