aggiornato il 12/07/2011 alle 7:05 da

Ruba un pc e una fotocamera dalla casa della ex, nei guai un 24enne incensurato

MONOPOLI – CC-MONOPOLIAttrezzatosi di un cacciavite si è intrufolato nell’appartamento della sua ex, dove ha rubato un pc portatile e una fotocamera digitale, ma scoperto è finito in carcere.
È accaduto lunedì sera a Monopoli, dove i Carabinieri della locale Compagnia hanno arrestato il 24enne incensurato del luogo, A.M., con l’accusa di furto aggravato.
Una telefonata giunta al “112″ ha fatto convergere una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile presso un’abitazione di via Marsala. Ad attenderli vi erano i proprietari, i quali riferivano di aver subito un furto all’interno della propria abitazione e nel contempo di aver notato, al loro rientro, l’ex fidanzato della figlia allontanarsi in tutta fretta con un pc tra le mani, a bordo della sua Fiat Punto.
Avviate le ricerche, il giovane è stato rintracciato poco più tardi mentre faceva rientro presso la sua abitazione. Fermato e sottoposto ad un controllo, gli operanti hanno rinvenuto il pc e una fotocamera, nascosti nel bagagliaio dell’utilitaria, unitamente ad un grosso cacciavite.  
Il sopralluogo effettuato ha permesso di constatare la presenza di evidenti segni di effrazione sulla  porta d’ingresso, compatibili con il giravite rinvenuto e poi sottoposto a sequestro.
Tratto in arresto, il giovane è stato poi associato presso la casa circondariale di Bari, su disposizione impartita dalla locale Procura della Repubblica.  
La refurtiva, invece, è stata restituita al legittimo proprietario.

© Riproduzione riservata 12 Luglio 2011