aggiornato il 24/06/2010 alle 8:46 da

Ricerche di petrolio, stop del Tar

tarpugliaMONOPOLI – La società inglese Norhern Petroleum il petrolio dovrà andare a cercarselo da un’altra parte. Non nel mare pugliese, non al largo delle coste di Monopoli. Lo ha deciso il Tar regionale  in una sentenza depositata mercoledì pomeriggio. Una sentenza che fa tirare un sospiro di sollievo alla città dal momento che annulla il decreto emanato dal Ministero dell’Ambiente. La seconda sezione del Tar della Puglia, presieduta da Amedeo Urbano, ha dunque accolto il ricorso presentato dalla Regione Puglia contro il decreto firmato dal ministro Prestigiacomo di concerto Bondi, ministro ai Beni Culturali in cui si esprimeva parere positivo circa la compatibilità ambientale del progetto. Al ricorso della Regione si era accompagnato, per rafforzarlo, quello del Comune di Ostuni. Monopoli invece aveva deciso in un primo momento di lasciar fare alla Regione, salvo poi decidere, anche alla luce delle pesanti critiche piombate sull’amministrazione, di procedere ad un ricorso “ad adiuvandum”.

© Riproduzione riservata 24 Giugno 2010