aggiornato il 18/02/2012 alle 14:39 da

Un fulmine sul peschereccio. Sfiorata la tragedia

SDC19663SDC19667MONOPOLI – Si è sfiorata la tragedia all’alba di giovedì a venti miglia dalla costa di Brindisi. Un fulmine, infatti, ha centrato in pieno il ponte  di comando del motopesca Enzino, distruggendo tutti gli apparati di  bordo. Sull’imbarcazione, oltre al capobarca Leonardo Damasco, si  trovavano due marinai ed un cagnolino, fedele compagno di viaggio. Si  sono vissuti momenti di vero panico e i tre marittimi a bordo possono  raccontare quando accaduto solo perchè si trovavano sul ponte di  coperta, lontano dagli apparati elettrici.Il fulmine, venuto giù  durante un forte temporale, ha letteralmente fatto esplodere tutto  l’impianto elettrico tant’è che i cavi hanno tremato sotto la forza  della scarica elettrica. Ingenti i danni che sfiorano i 30 mila euro.  Il fulmine ha distrutto e reso inutilizzabili il computer di bordo, il  radar, lo scandaglio, il pilota automatico ed il gruppo elettrogeno.  Il motore dell’imbarcazione, per fortuna, non si è mai spento. Sarebbe  stato impossibile riavviarlo con l’impianto elettrico fuori uso e per  l’equipaggio sarebbero stati guai seri alla luce delle pessime  condizioni meteomarine.

© Riproduzione riservata 18 Febbraio 2012

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento