aggiornato il 24/02/2012 alle 10:15 da

Scontri a Vieste. Il Pd: parole inaccettabili, l’assessore allo sport si dimetta

MONOPOLI – conferenza_pd-1L’Assessore allo Sport del Comune di Monopoli ha diramato un comunicato relativo alla vicenda dei tifosi arrestati durante gli episodi di violenza di domenica scorsa a Vieste ed attualmente  sottoposti a processo per direttissima. Non sappiamo con precisione quello che è accaduto, e cioè se reati sono stati commessi e chi li ha commessi, non ci permettiamo di giudicare e rimettiamo tale accertamento alla Giustizia ed al processo che si svolgerà. Ciò che appare intollerabile per una ISTITUZIONE e per gli uomini che le rappresentano  tutte le volte che parlano   sui media dall’alto delle loro cariche, è che quel comunicato appare sconfessione e delegittimazione di due altre ISTITUZIONI e del loro operato : degli Organi di polizia, che  hanno svolto il servizio di ordine pubblico ed hanno eseguito gli arresti, e della Magistratura  che  ha convalidato gli arresti, pur rimettendo i tifosi in libertà  con l’obbligo della firma in Questura. Esprimere solidarietà a persone arrestate, prima dell’accertamento da parte della Giustizia della loro eventuale totale  estraneità a fatti penali, significa dire  ” subito e forte”  e “a prescindere” che Carabinieri e Magistratura hanno sbagliato, e significa dirlo prima e senza il  processo. Le Istituzione di un Paese devono essere solidali e  coese tra loro, proprio perchè parte di un unico sistema, e soprattutto devono essere rispettose ciascuna delle competenze dell’altro. Come si sentirebbe l’Assessore o il Sindaco  se il Prefetto, il Comandante dei Carabinieri o un Procuratore della Repubblica esprimessero critiche pesanti ad una iniziativa o ad una scelta politica o amministrativa? Diciassette anni di berlusconismo hanno purtroppo abituato la gente alla delegittimazione delle Istituzioni, ma noi non ci stancheremo mai di censurarla! Il populismo berlusconiano ha educato tutta una classe di politici a parlare alla pancia e non alla testa delle gente, ad assecondare e blandire i cittadini e non a educarli alle regole e all’etica della responsabilità. Assessore allo Sport del Comune di Monopoli: NOI NON CI STIAMO A FARE A PEZZI LE ISTITUZIONI DI QUESTO PAESE! Con quel comunicato TU LO HAI FATTO e per questo chiediamo le TUE DIMISSIONI ! E poi,  Sindaco Romani: se ci sei batti un colpo ! L’Assessore è un tuo delegato e  un tuo stretto collaboratore. Dopo quello che ha detto ha ancora la tua fiducia?

PARTITO DEMOCRATICO

di MONOPOLI

© Riproduzione riservata 24 Febbraio 2012