aggiornato il 05/03/2012 alle 15:21 da

Perseguita la sorella, fracassato di botte

MONOPOLI – polizia_coloreE’ di un ferito e di una persona arrestata il bilancio di una aggressione avvenuta sabato pomeriggio in via Amleto Pesce, nei pressi del campetto di Sant’Anna. Motivi passionali alla base dell’increscioso episodio in cui è rimasto gravemente ferito un conversanese di 37 anni. Ad aggredirlo, secondo quanto appreso, sarebbe stato L.S., 23enne di Monopoli. I due non si sono incontrati per caso. Pare che il monopolitano abbia incontrato il conversanese per chiedergli di lasciare in pace sua sorella, sposata e con figli, da tempo perseguitata. La discussione è ben presto degenerata e dalle parole si è passati ai fatti. Ad avere la peggio è stato il 37enne, colpito al volto e scaraventato al di là di una balaustra, finendo sulla cappotta di una Opel Corsa in sosta. Condotto in ospedale, è stato giudicato guaribile in 40 giorni. Nella scazzottata ha riportato un trauma cranico facciale, la frattura del setto nasale e numerose contusioni al volto. L’arresto è stato eseguito dagli agenti del Commissariato di Polizia di Monopoli.

© Riproduzione riservata 05 Marzo 2012