aggiornato il 24/05/2012 alle 20:25 da

Il consigliere Laveneziana torna in libertà

comuneMONOPOLI – Angelo Laveneziana da questa mattina è libero. Lo ha disposto il tribunale del riesame. La notizia è stata resa ufficiale dal suo avvocato Giuseppe Sardano, che insieme all’avvocato Francesco Paolo Sisto ne ha curato la difesa. I legali hanno messo in opera un’attività investigativa, individuando molteplici testimoni i quali hanno evidenziato come la coppia fino a qualche giorno prima del fatto, stesse amabilmente insieme e come non ci fossero elementi tali da far presagire quello che poi è accaduto. Come si ricorderà lo scorso venerdì 4 maggio, il consigliere comunale di Monopoli Futura Laveneziana era finito in carcere con le accuse di lesioni, atti persecutori, rapina e danneggiamento. Questo a seguito di una lite scoppiata in mattinata al Polivalente con la fidanzata, commessa in un negozio per bambini, che a seguito del degenerare della discussione, aveva allertato sul posto i Carabinieri. In un secondo momento per il consigliere sono stati disposti i domiciliari. Questo fino alla giornata di oggi, quando appunto è stato scagionato del tutto. I legali sono giunti a questo risultato dopo aver prodotto anche una serie di prove: sono stati recuperati circa 450 messaggi sul cellulare del giovane politico da cui si evince come tra i due ci fosse un normale rapporto tra fidanzati. Nessuna minaccia dunque, né tanto meno espressioni di stalking. Tra l’altro, riferisce Sardano, la ragazza era solita affidare suo figlio proprio a Laveneziana, segno questo di piena fiducia nei suoi confronti. L’esito del tribunale della libertà è preludio ad una chiusura favorevole di tutta la vicenda e non si esclude che adesso Laveneziana, con i suoi legali, possa procedere ad una richiesta di risarcimento.

© Riproduzione riservata 24 Maggio 2012