aggiornato il 19/07/2012 alle 10:03 da

Dal depuratore comunale liquami in mare (foto e video)

MONOPOLI – Mentre i nostri amministratori sono concentrati nel dare un’immagine sempre più accattivante agli occhi dei turisti e degli elettori attraverso l’abbellimento (sarà poi vero?) di piazze e strade, i veri e reali problemi della cittadinanza non solo non vengono risolti ma tendono ad incancrenirsi senza alcuna possibilità di soluzione.

In questa claudicante estate monopolitana, la palese e triste situazione igienica della città sta ormai raggiungendo livelli di “napoletana memoria”; oltre alla cataste di rifiuti ammassati accanto a vetusti ed insufficienti contenitori, alle blatte e scarafaggi, vero e proprio esodo turistico nell’estate monopolitana (aspettavamo con ansia i finlandesi, invece da paesi ben più bassi sono arrivati “ospiti” del tutto sgraditi), fino ad arrivare alla recente denuncia pubblica del giornalista del Corriere della Sera Carlo Vulpio circa il mancato intervento delle forze dell’ordine per un presunto sversamento in mare di liquami “poco genuini”.

Ciliegina sulla torta, ma ne avremmo fatto volentieri a meno, ecco arrivare lo sversamento di reflui di fogna in mare attraverso le condotte del depuratore cittadino, scoperto durante il monitoraggio della costa che il MoVimento 5 Stelle di Monopoli sta effettuando in questi giorni.

Purtroppo constatiamo con amara sorpresa che quel depuratore continua a sversare in mare reflui di fogna ed escrementi come ampiamente documentato con foto e filmati effettuati il 18 luglio 2012 (al link: http://monopoliinmovimento.blogspot.it/2012/07/ligiene-questa-sconosciuta_19.html); il tutto peraltro a poche centinaia di metri da spiagge pubbliche persino attrezzate per l’accesso a disabili.

Il materiale, che poniamo all’attenzione di tutti, speriamo che induca chi di dovere a verificare lo stato delle cose al fine di tutelare la salute pubblica, ormai sempre più spesso posta in secondo piano rispetto alle logiche politico-economiche di amministratori poco attenti alle reali e più importanti esigenze dei cittadini.

Ad integrare questo scenario, per certi versi “apocalittico”, non mancano foto che documentano lo stato di assoluto degrado della zona Nord della costa monopolitana, ormai diventata una vera e propria discarica a cielo aperto.

Insomma, sembra proprio che la gioia dei politici nostrani, accomunati nell’idolatrare la famigerata Bandiera Blu, debba essere forzatamente smorzata.

 
Foto_7__Cala_Torre_dOrtaFoto_6__Cala_Torre_dOrtaFoto_5__Cala_Torre_dOrtaFoto_4__Cala_Torre_dOrtaFoto_3__Mangia_GuadagnoFoto_2__Punta_CorsoFoto_1__Punta_Corso

© Riproduzione riservata 19 Luglio 2012