aggiornato il 14/09/2012 alle 11:09 da

Rubò il telefonino al panettiere. Denunciato

PoliziaMONOPOLI – Dieci mesi dopo la giustizia presenta il conto ad un rumeno di 37 anni che il 29 novembre dell’anno scorso si rese responsabile del furto di un telefonino in un panificio del centro murattiano. Gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza, diretti dal vice-questore Fabio Caprio, lo hanno identificato e rintracciato mercoledì mattina in Piazza Vittorio Emanuele mentre chiedeva elemosine in cambio di santini. Il malfattore è stato identificato grazie alle immagini del circuito di videosorveglianza dell’attività commerciale, ma i poliziotti hanno dovuto compiere altri accertamenti per risalire alla sua identità. Mercoledì mattina l’epilogo del caso in Piazza Vittorio Emanuele. Gli agenti, impegnati nei servizi di controllo del centro cittadino, hanno notato e riconosciuto il cittadino rumeno, autore del furto del telefonino. Era in compagnia di un connazionale che è stato condotto il Commissariato per accertamenti. Il 37enne, invece, ha rimediato una denuncia a piede libero e nei suoi confronti è stata anche proposta l’emissione del provvedimento che gli impedirà di tornare a Monopoli (l’ex foglio di via obbligatorio). Il rumeno si impossessò del telefonino dopo essersi intrufolato nel laboratorio, in assenza del panettiere. Ma la scena fu interamente ripresa dalle telecamere. Fece la stessa cosa in una attività commerciale nel Salento, ma a Monopoli la polizia gli ha presentato il conto.

© Riproduzione riservata 14 Settembre 2012

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *
Nome
Email *
Sito web