aggiornato il 01/10/2012 alle 14:52 da

San Giacomo, cardiologia: il personale sarà dimezzato

ospedale_san_giacomoMONOPOLI – Inizia il ridimensionamento dell’ospedale. Ne sa qualcosa il reparto di Cardiologia, retto fino a poco tempo fa da Filippo Boscia e da poco affidato ad interim al dott. D’Agostino, primario del Di Venere di Bari-Carbonara. La vecchia pianta organica contava, comprendendo l’UTIC, 15 dirigenti medici di primo livello, ma a breve, con la soppressione di tale unità di terapia intensiva coronarica ne resteranno otto. Il personale ha già iniziato a trovare altra collocazione. I cardiologi baresi, tra cui le dottoresse Mannarini e Troccoli e il dottor Corriero, hanno già avuto il trasferimento per mobilità tra il Policlinico e il Di Venere. L’ultimo spostamento riguarda il conversanese Cosimo Campanella. La notizia è stata comunicata dal consigliere e dipendente ospedaliero Paolo Fiume durante il consiglio comunale monotematico sulla sanità. Altri medici dovranno dunque essere trasferiti per scendere ad otto. E c’è chi si orienta anche verso la soluzione del distretto socio-sanitario, dove i cardiologi svolgerebbero un’attività esclusivamente di tipo ambulatoriale, senza che ci siano ricoverati. I problemi non riguardano comunque solo la dirigenza, ma anche il personale del comparto. Stesso discorso vale infatti per gli infermieri della Cardiologia. Naturalmente questi tagli, previsti dall’applicazione del piano di rientro, generano preoccupazione, ma si spera che tale situazione non si ripercuota sulla qualità del servizio all’utenza del reparto.

© Riproduzione riservata 01 Ottobre 2012

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *
Nome
Email *
Sito web