aggiornato il 23/11/2012 alle 11:00 da

Esplosione Ara sub. Titolare ferito al polpaccio, prognosi di 60 giorni

DSC_2631MONOPOLI – Aggiornamento ore 12 del 23/11: Il titolare del negozio Ara Sub, da referto, risulta avere riportato la lesione da scoppio del polpaccio destro più fratture varie all’arto che, tuttavia, salvo complicazioni, non dovrebbero compromettere l’utilizzo dell’arto inferiore destro. Né avrà per 60 giorni.  L’uomo è attualmente ricoverato al Policlinico di Bari.

Aggiornamento ore 14.00: Emergono particolari riguardo all’esplosione avvenuta poco fa presso il negozio Ara Sub in via Fiume. Innanzittutto precisiamo il numero dei feriti, non quattro ma uno. Si tratta del titolare del negozio, G.L. di 53 anni, che al momento dell’esplosione stava ricaricando una bombola. L’uomo, colpito in pieno dalla deflagrazione, avrebbe riportato ferite gravi ad una gamba che hanno reso necessario il trasferimento al Policlinico di Bari. Sul posto sono tempestivamente intervenuti gli agenti del Commissariato ed i Carabinieri che hanno circoscritto l’area interessata dall’esplosione. Il negozio è stato completamente devastato dalla deflagrazione.

Aggiornamento ore 13.40: Sale il bilancio dell’eplosione avvenuta poco fa in un negozio di articoli da sub in via Fiume. I feriti sarebbero quattro, uno dei quali in gravi condizioni trasferito in un ospedale del capoluogo.

Aggiornamento ore 13.20: Una violenta esplosione si è verificata poco fa in un negozio di articoli da sub nei pressi dello stadio Vito Simone Veneziani. Sul posto stanno operando gli agenti del Commissariato di Polizia ed i Carabinieri. Una persona sarebbe rimasta ferita piuttosto gravemente.

A breve aggiornamenti.

© Riproduzione riservata 23 Novembre 2012