aggiornato il 06/03/2013 alle 7:25 da

7 arresti per stupefacenti. Giovanissimi si finanziavano vendendo ai ‘compro oro’

CC-MONOPOLIMONOPOLI – Aggiornamento ore 14.25: Alle prime ore di questa mattina, i Carabinieri della Compagnia di Monopoli hanno dato esecuzione a due ordinanze di custodia cautelare emesse dai Giudici per le Indagini Preliminari del Tribunale di Bari e del Tribunale per i Minorenni dello stesso capoluogo, su richiesta delle rispettive Procure della Repubblica, nei confronti di sette giovani ritenuti responsabili – a vario titolo – di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e ricettazione. I sette provvedimenti restrittivi, di cui 4 in carcere, 1 agli arresti domiciliari e 2 di collocamento in comunità per minorenni, sono stati adottati a conclusione di un’attività d’indagine, convenzionalmente denominata “CASA BIANCA” (il colore di una villa disabitata, dove gli assuntori si recavano per consumare lo stupefacente), avviata nell’agosto 2011.

L’indagine, protrattasi per un anno, ha documentato la presenza a Monopoli di un gruppo di giovanissimi, tra i 15 ed i 24 anni, dediti allo spaccio di stupefacenti (hashish e cocaina), approvvigionati principalmente da Bari Japigia e Fasano (BR). Frequentemente, viste le limitate possibilità economiche connesse alla giovane età, l’acquisto di droga per il successivo smercio al dettaglio veniva finanziato con denaro ricavato dalla vendita ai “compro oro” di monili rubati all’interno delle abitazioni dei genitori degli stessi appartenenti al gruppo. Per la distribuzione della sostanza, l’autovettura di uno degli appartenenti al gruppo veniva utilizzata come una vera e propria rivendita mobile, a cui i consumatori si avvicinavano fugacemente per consegnare i soldi e ricevere la quantità di stupefacente preventivamente concordata. Per eludere al massimo i controlli nei viaggi di rientro, dopo l’acquisto da spacciatori di Bari e Fasano, lo stupefacente veniva occultato direttamente da una delle due minorenni all’interno dei vestiti.

I destinatari di misura cautelare in carcere sono stati reclusi presso la Casa Circondariale del capoluogo, mentre le minorenni sono state collocate in due differenti comunità educative presenti a Bari e provincia.

Nel suo sviluppo, l’indagine ha consentito nel tempo di arrestare in flagranza di reato – per detenzione illecita di stupefacenti – cinque persone, deferirne in stato di libertà altrettante e sequestrare complessivamente 725 grammi di hashish.

 

ELENCO DELLE PERSONE DESTINATARIE DI PROVVEDIMENTO RESTRITTIVO

 

–          CANCELLATO Saverio, cl. 1988, residente a Bari, già detenuto presso carcere Turi (Ba), OCC in carcere;

 

–          CARRIERI Cosimo, cl. 1990, residente a Monopoli (BA), censurato, OCC arresti domiciliari;

 

–          MONTANARO Carlo, cl.1993, residente a Monopoli (BA), OCC in carcere;

 

–          PINTO Mario, cl. 1990, residente a Fasano (BR), censurato, OCC in carcere;

 

–          SPALLUTO Luca, cl.1992, residente a Monopoli (BA), censurato, OCC in carcere;

 

–          2 ragazze minorenni collocate in comunità educativa.

Aggiornamento ore 8.25: Sette giovani, tra cui due minorenni, sono stati arrestati questa notte dai carabinieri di Monopoli in esecuzione di altrettante ordinanze cautelari emesse dalla Procura di Bari. L’accusa e’ di spaccio di sostanze stupefacenti, specie eroina, ad adolescenti del posto.

 

© Riproduzione riservata 06 Marzo 2013

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento