aggiornato il 05/04/2013 alle 16:09 da

Da fuoco alla casa, muore 74enne

Polizia_fuori_via_bixioMONOPOLI – E’morto  il 74enne che all’alba di ieri ha tentato il suicidio in un sottano di via Nino Bixio. L’uomo è deceduto poco fa all’ospedale San Giacomo in seguito alle gravi ustioni riportate nell’incendio.
L’anziano aveva dato fuoco alla sua abitazione, in cui erano custodite due bombole contenenti gas ed ossigeno per uso medico. Provvidenziale si è rivelato l’intervento di due agenti di Polizia cui i vicini hanno segnalato la fuoriuscita di fumo dall’interno dell’abitazione in cui risiedeva l’anziano, solo e con problemi di salute. Quando i poliziotti sono intervenuti le fiamme si stavano velocemente propagando all’interno dell’abitazione e soprattutto avevano già avvolto una bombola di gas tanto da bruciare il tubo in gomma che alimenta i fornelli della cucina. Pochi secondi ancora e l’esplosione sarebbe stata inevitabile. Non c’era il tempo necessario per attendere l’arrivo dei vigili del fuoco, quindi i poliziotti, nonostante la situazione di pericolo, hanno deciso di agire da soli anche mettendo a repentaglio la loro vita. Un’azione provvidenziale perché solo così si è potuta scongiurare una strage. In casa, infatti, c’erano altre bombole, tra cui due contenenti ossigeno per uso medico. Un’eventuale esplosione avrebbe causato deflagrazioni a catena con le conseguenze paragonabili al crollo delle palazzine avvenuto l’anno scorso a Conversano. Che si fosse trattato di un tentativo di suicidio gli agenti lo hanno capito solo successivamente. In casa, infatti, hanno trovato un coltello e delle macchie di sangue su un divano. L’uomo, secondo una prima ricostruzione, aveva prima tentato di farla finita tagliandosi le vene e, non essendoci riuscito perché forse spaventato dalla perdita di sangue, ha dato esecuzione ad un secondo piano, ben più pericoloso per l’incolumità sua e dei residenti della zona. Sul posto, oltre agli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza, sono intervenuti anche gli operatori del 118 che hanno condotto l’anziano in ospedale. I medici gli hanno diagnosticato ustioni al volto disponendo pertanto il ricovero. In via Bixio, nel frattempo, sono giunti anche i vigili del fuoco di Putignano che hanno messo in sicurezza l’abitazione. Dell’accaduto erano stati informati gli assistenti sociali del Comune che già da tempo si prendevano cura dell’anziano, solo e con problemi di salute. Nei giorni precedenti l’uomo aveva riferito ad un suo vicino di essere stanco di vivere e forse ieri mattina aveva deciso realmente di farla finita.

© Riproduzione riservata 05 Aprile 2013