aggiornato il 02/07/2013 alle 10:02 da

Occhiali rotti, attenti alla truffa. Pregiudicato barese in manette

CC-MONOPOLIMONOPOLI – Dopo la truffa degli specchietti, ecco quella degli occhiali. Il trucco è lo stesso anche se di mezzo non ci sono macchine. Lo spieghiamo in modo tale da mettere in guardia i cittadini, specie gli anziani. La truffa consiste nel simulare la rottura degli occhiali cui segue, puntuale, la richiesta di risarcimento. Un po’ come accade per la truffa dello specchietto.  E’ quello che nei giorni scorsi hanno accertato i carabinieri, i quali hanno tratto in attesto, con l’accusa di truffa aggravata e continuata, un pluripregiudicato 37enne di Bari, sul quale pendavano anche due mandati di cattura. I militari lo hanno stanato in un’ottica di via Rattazzi ove si era recato con la vittima alla quale, secondo un copione già scritto, aveva chiesto un risarcimento per la rottura degli occhiali. Mentre era in corso la quantificazione del danno, però, sono arrivati i carabinieri e l’uomo è stato condotto in caserma. L’intervento dei militari non è stato casuale. A dare l’allarme, infatti, era stato stato un’anziano che quella stessa mattina era stato vittima di una truffa analoga. Mentre passeggiava in via Fratelli Bandiera, infatti, quella stessa persona lo ha sfiorato ed ha lasciato cadere un paio di occhiali già rotti.
Poi ha preteso il risarcimento immediato del danno e per questo si è rivolto ad un’ottica poco distante. L’anziano ha preso tempo ma, una volta fuori dall’esercizio del locale, ha ceduto alla richieste del truffatore al quale ha consegnato 150 euro. Il 37enne barese, nei pressi di Piazza Vittorio Emanuele, ha adescato un’altra potenziale vittima, ma la truffa non è andata a buon fine per l’intervento dei carabinieri che lo hanno tratto in arresto. Non si esclude che nella stessa mattinata abbia compiuto altri colpi in zona. Cittadini ed ottici, quindi, sono invitati a denunciare alle forze dell’ordine la presenza di individui sospetti. E’ l’unico modo per difendersi da queste truffe e di tenere alla larga questi malfattori.

© Riproduzione riservata 02 Luglio 2013