aggiornato il 27/07/2013 alle 12:13 da

Reagisce allo scippo. Turista svedese picchiato dal bandito

Torre CintolaMONOPOLI – Ad una settimana dal furto a casa degli americani, nel mirino dei banditi sono finiti marito e moglie, di circa 45 anni, di nazionalità svedese. Martedì pomeriggio la coppia stava trascorrendo alcune ore al mare sulla scogliera di Torre Cintola, al Capitolo, quando è stata aggredita da un bandito. Si trattava di un giovane, disarmato ed a volto scoperto, sbucato all’improvviso, che ha tentato di impossessarsi dello zaino contenente denaro ed effetti personali. L’uomo ha reagito al tentativo di scippo. Ne è scaturita una colluttazione nella quale ad avere la peggio è stato proprio il turista svedese che ha riportato una forte contusione alla testa e per la quale si sono rese necessarie le cure dei medici dell’ospedale San Giacomo. Il bandito ha quel punto è fuggito, inseguito dalla donna, ma ha preferito abbandonare la borsa sugli scogli. E’ probabile che ad attenderlo, sulla strada litoranea, vi fosse un complice a bordo di un’auto o di una moto. I primi a prestare soccorso ai malcapitati turisti sono stati i bagnanti presenti nella zona. Sono stati loro a chiamare il 113 ed a richiedere l’intervento della polizia. Gli agenti, intervenuti sul posto, hanno ascoltato il racconto della coppia, raccogliendo gli elementi utili alle indagini. Dei banditi, però, si sono perse le tracce. Purtroppo è la seconda volta, nell’arco di poco più di una settimana, che i turisti finiscono nel mirino dei malviventi. La scorsa settimana, come ricorderete, a farne le spese  furono alcuni turisti americani cui i banditi hanno ripulito l’abitazione nelle campagne tra Sant’Oronzo e Macchia di Monte. Stavolta è toccato agli svedesi. Chissà se avranno la voglia di tornare a Monopoli per trascorrere le proprie vacanze.

© Riproduzione riservata 27 Luglio 2013

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento